vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Ex sottostazione, 3 ipotesi: nuovo parcheggio, funicolare o area eventi?

Più informazioni su

VASTO – Tre ipotesi su come recuperare la sottostazione elettrica di Vasto Marina: parcheggio, stazione della futura funicolare, oppure area eventi? Tre idee al vaglio dell’amministrazione comunale. 
Parcheggio. La prima ipotesi è quella di ampliare il parcheggio della ex stazione di piazza Fiume, che oggi può contenere 750 auto. L’accesso sarebbe garantito dal vecchio ponte ferroviario. Un nuovo ingresso verrebbe costruito all’altezza dello svincolo Nord tra la Statale 16 e lungomare Cordella, in zona Sirenetta. 
Area eventi. A Vasto, è risaputo, manca un’area concerti e manifestazioni. Un’ipotesi fattibile è quella di recuperare la sottostazione in disuso e farne il centro di uno spazio destinato a concerti ed eventi estivi, facilmente raggiungibile attraverso il parcheggio. Sarebbe a due passi dal centro di Vasto Marina, ma non lo congestionerebbe.
Funicolare. La terza ipotesi è quella più suggestiva: trasformare la struttura dismessa in una stazione di partenza e arrivo della futura funicolare Vasto-Vasto Marina. Un’idea di cui si parla da decenni, inserita nel piano triennale delle opere pubbliche. Ma i costi solo molto elevati e, attualmente, non ci sono soldi. 

Cos’è. La vecchia sottostazione elettrica si trova ai margini del parcheggio della ex stazione ferroviaria. E’ ridotta a un rudere dall’aspetto inquietante. Qualcuno ci va anche a bivaccare di notte. E’ un gruppo di fabbricati lasciati all’abbandono a due passi dalle aree di risulta della vecchia stazione di piazza Fiume, che pure non se la passa molto meglio. Un problema serio di igiene e decoro, quello dei fabbricati dismessi lungo ciò che rimane del tracciato su cui, fino al 2005, passava la linea ferrovia adriatica. I progetti di farne la pista ciclabile di un grande parco lungo come tutta la provincia di Chieti sono rimasti fino ad ora lettera morta. E l’ex ferrovia è lasciata al suo destino. Diciotto chilometri solo sul territorio di Vasto. Mentre per il parcheggio della vecchia stazione non è stato ancora ufficializzato il rinnovo dell’accordo tra Comune e Ferrovie dello Stato, fondamentale perché dalla primavera prossima la grande area di risulta non rimanga chiusa alle auto. Le sottostazioni elettriche costituiscono i nodi della rete di trasmissione dell’energia elettrica lungo le ferrovie. Quella di Vasto Marina è stata chiusa nel 2005, anno in cui è stata aperta la galleria che passa nel sottosuolo di Vasto.
micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su