vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Multe con l'autovelox, una sentenza della Cassazione dice no

Più informazioni su

VASTO – I Comuni possono noleggiare gli autovelox da società private. Le uniche apparecchiature utilizzabili sono quelle della polizia stradale. Una sentenza della Cassazione potrebbe mettere in discussione migliaia di multe comminate lungo la Trignina, dove molte amministrazioni comunali utilizzano a turno l’apparecchiatura per il controllo elettronico della velocità. La Suprema Corte si è espressa sul ricorso presentato da alcune ditte che noleggiavano autovelox ad alcuni Comuni del Casertano. Gli ermellini hanno ora sentenziato definitivamente che i rilevatori della velocità devono essere gestiti direttamente dalla polizia stradale. Sono, dunque, irregolari per abuso d’ufficio gli appalti con cui gli enti locali noleggiano gli autovelox quando il valore del compenso alle ditte fornitrici è determinato “con una percentuale sugli incassi delle future infrazioni rilevate”.  Nella sentenza, la Cassazione afferma che “la partecipazione del soggetto privato aggiudicatario dell’appalto per l’installazione di autovelox nella fase di accertamento dell’infrazione e di percezione degli utili configura il reato di abuso d’ufficio, non potendosi esternalizzare tale tipo di servizio” e “pertanto le apparecchiature utilizzate per tale accertamento devono essere gestite dagli organi della polizia stradale e devono essere nella loro disponibilità”. Proprio sull’esempio della vicenda giudiziaria campana il Comitato Pro Trignina ha ingaggiato una battaglia contro presunti abusi nelle verifiche elettroniche della velocità. Starà ora alla magistratura vastese stabilire se il caso in questione è riconducibile alla sentenza emessa dalla Suprema Corte. 

Più informazioni su