vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Desiati: "Il centrodestra vastese superi le divisioni". Il "totosindaco"

Più informazioni su

VASTO – Il centrodestra vastese rimanga unito perché solo così può vincere, come dimostrano i risultati delle elezioni regionali in Piemonte e Lazio e delle amministrative in Provincia dell’Aquila e al Comune di Chieti. E’ l’ex assessore regionale Massimo Desiati a lanciare un appello alla coalizione in vista delle elezioni comunali del 2011. E a tendere una mano all’Udc. Per Desiati “dove non ci sono divisioni, si vince. E questo accade in ogni tipo di elezione, soprattutto se limitata nella loro territorialità: regionali, provinciali e comunali. In Abruzzo, la vittoria del centrodestra in Provincia de L’Aquila è maturata (nonostante le carriole) grazie alla presenza di un unico candidato, oltre all’impegno del Governo nel post terremoto; a Chieti, la splendida vittoria di Umberto Di Primio è scaturita dalla compattezza del centrodestra e dall’adesione dell’Udc ad un unico progetto”. Ma nelle riflessioni che l’ex assessore della Giunta Pace affida a un comunicato traspaiono anche problemi e dissapori interni all’opposizione: “Quando c’è voglia di vincere, il centrodestra vince. Vien da chiedersi se, anche a Vasto, c’è voglia di vincere. Tra gli elettori del centrodestra vastese, certamente sì. Le mortificazioni sono state troppe, la volontà di riscatto è tanta e vedere la nostra città andare lentamente alla deriva è dolore troppo grave. Purtroppo, le aspettative e le speranze del popolo di centrodestra vastese sono inficiate da logiche personalistiche, anzi, padronali che impediscono ciò che nelle altre realtà locali è stato possibile. Questo accade quando chi non accetta la realtà presume e pretende di condizionare le sorti di una intera città a quelle personali e non è più il bene di tutti ad aver valore ed essere obiettivo ma solo il proprio”. Nel toto-candidati sindaci interno alla coalizione berlusconiana, Desiati è dato come uno dei papabili insieme all’ex sindaco democristiano Antonio Prospero, al coordinatore cittadino del Pdl, Etelwardo Sigismondi, mentre a new-entry è rappresentata da Manuele Marcovecchio, consigliere comunale molto vicino a Giuseppe Tagliente, ex sindaco di Vasto e attuale consigliere regionale.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su