vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Nel Vastese un automobilista su quattro esagera con l'alcol

Più informazioni su

VASTO – Nel territorio della ex Asl Lanciano-Vasto una persona su quattro beve troppo. E’ quanto emerge dai dati del progetto PASSI (Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia), il programma sperimentale finalizzato a monitorare a 360 gradi lo stato di salute della popolazione adulta in Italia. I dati relativi agli anni 2007-2008 evidenziano come il 26% degli intervistati nel territorio della ex Asl Lanciano-Vasto sia formato da bevitori a rischio, di questi il 13% può essere definito addirittura forte bevitore. Il 64% degli intervistati, poi, ha dichiarato di aver assunto alcol almeno una volta negli ultimo mese, a fronte di una media regionale del 53%, un dato che regala al territorio il non invidiabile primato in Abruzzo. A destare preoccupazione sono i dati relativi al consumo giovanile: il 77,4% degli intervistati fra i 18 e i 34 anni dichiarano di aver bevuto almeno una volta nell’ultimo mese e il 18,4% ha bevuto 6 o più “porzioni” di bevande alcoliche in una singola occasione nell’ultimo mese. I dati del progetto PASSI, coordinato a livello locale da Claudio Turchi, dicono che la maggior parte dei consumatori di alcool ha un livello di scolarizzazione medio-alto. Preoccupanti sono anche i dati relativi ad alcol e guida. Circa un guidatore su cinque mantiene un comportamento a rischio per l’alcol, con coinvolgimento soprattutto delle classi d’età più giovani. Un elemento confortante, però, emerge, ed è legato alla condotta corretta degli operatori sanitari: il 14% degli intervistati dichiara di essere stato informato da uno di loro sui rischi connessi al consumo di alcol, un dato che è sicuramente il più alto a livello regionale ma che certo non basta a frenare un fenomeno dalle proporzioni sempre più allarmanti.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su