vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Centrodestra attacca l'amministrazione comunale: aumentate le tasse

Più informazioni su

SAN SALVO – “La tassa sui rifiuti è aumentata del 50% dopo l’aumento del 100% del 2008″e “abbiamo debiti col Civeta per 724mila euro”. Il centrodestra di San Salvo torna all’attacco dopo la sentenza con cui il Consiglio di Stato ha ritenuto valida la riunione del Consiglio comunale con cui, il 29 settembre scorso, sono stati approvati gli equilibri di bilancio. L’opposizione mirava a confermare la decisione presa nel primo grado di giudizio dal Tribunale amministrativo regionale per chiedere lo scioglimento del Consiglio comunale e il ritorno al voto. I giudici romani, invece, hanno dato ragione all’amministrazione Marchese, condannando i consiglieri che hanno sollevato la questione legale al pagamento delle spese processuali. Il centrodestra non ci sta: “In merito alla sentenza del Consiglio di Stato, – si legge in un comunicato – l’opposizione è assolutamente serena. Non si condivide l’argomentazione del Collegio, ma la si rispetta e ci si adegua, come è giusto e doveroso fare.
Il centro-destra è consapevole di aver fatto niente altro che il proprio dovere, ponendosi come controllo e coscienza critica dell’amministrazione con il solo obiettivo della tutela dei cittadini di San Salvo. L’opposizione ha, inoltre,  svolto il proprio dovere a  proprie spese, pagando onestamente di tasca propria, come tutte le iniziative intraprese (ivi comprese quelle di informazione della città), a differenza di quanto fa il sindaco Marchese e compagni, che propone ricorsi ed appelli, a proprio piacimento, senza pareri legali, prendendo i soldi dalle tasche dei cittadini”. Secondo i gruppi di centrodestra, “in fatto di contenziosi quest’amministrazione non ha nessuna credibilità per dare lezioni a nessuno: perde, infatti,  la gran parte dei contenziosi che intraprende, a volte perché non li sa neppure proporre altre volte perché difende, consapevolmente,  l’indifendibile”. Una frecciatina anche all’assessore al Bilancio, Francesco Mazzaferro: “Farebbe bene a impegnare il suo tempo nella gestione del bilancio comunale, raccontando ai cittadini” che “vi sono debiti fuori bilancio”, a spiegare “che la tassa sui rifiuti è aumentata del 50% dopo l’aumento del 100% nel 2008”, e che “abbiamo debiti col Civeta”, il consorzio di smaltimento dei rifiuti “per 724mila euro”.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su