vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Festa del 2 giugno, l'Unione monarchica protesterà: bandiera sabauda

Più informazioni su

SCHIAVI DI ABRUZZO – “L’amministrazione comunale di sinistra che dimentica il ‘Giorno del ricordo’ delle Foibe, l’esodo di centinaia di migliaia di italiani dall’Istria e dalla Dalmazia e la violenza comunista dei titini, si affanna”, invece, a celebrare la Festa della Repubblica, il 2 giugno. Lo afferma Francesco Bottone, dell’Unione monarchica italiana per l’Abruzzo e il Molise.

“Il 2 giugno 1946 gli Italiani, con un referendum, scelsero la Repubblica, mettendo fine alla Monarchia, si legge nel volantino affisso in paese, firmato dall’amministrazione e dal sindaco socialista Piluso. La Storia, quella avulsa dalle faziosità e dalle censure, insegna – sostiene Bottone – che le cose andarono in maniera diversa: sulla scelta degli italiani pesarono le giacobine pressioni dei ministri Togliatti e Romita. Milioni di italiani, i profughi, i prigionieri di guerra e i residenti in Istria e Dalmazia, non furono messi in grado di partecipare al voto referendario, né allora né mai”. L’Umi il 2 giugno esporrà a Schiavi di Abruzzo il tricolore col simbolo di Casa Savoia.

 

Più informazioni su