vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Alinovi (Udeur) e Moretti (Lega): "La città è insicura. Serve la Dia"

Più informazioni su

VASTO – Un Consiglio comunale straordinario sul problema sicurezza e l’intervento a Vasto dei vertici nazionali delle forze dell’ordine e della Direzione investigativa antimafia. Li chiedono Riccardo Alinovi, consigliere comunale dell’Udeur, e Stefano Moretti della Lega Nord, dopo gli ultimi, inquietanti fatti di cronaca verificatisi a Vasto: non solo i numerosi furti dei giorni scorsi, ma anche i colpi di arma da fuoco esplosi nella notte a Vasto Marina.

“I cittadini vastesi – scrivono Alinovi e Moretti in un comunicato – sono terrorizzati e preoccupati ed hanno paura perfino di uscire. Addirittura molti cittadini hanno manifestato la volontà di lasciare Vasto in quanto non si riesce più a garantire la tranquillità. Chiediamo l’intervento immediato del Comando generale dell’Arma dei carabinieri e del capo della polizia, Antonio Manganelli, invitandoli a verificare di persona perché questi episodi non sono stati ancora debellati, perché? Abbiamo fiducia nelle forze dell’ordine, però c’è qualcosa che non funziona a Vasto, perché?”. Nel mirino anche il Piano regolatore e la forte espansione edilizia registrata negli ultimi anni in città. “Chiediamo che la Dia cominci a verificare attentamente quello che accade in questo angolo di Adriatico. Nonostante il buon lavoro del procuratore capo Francesco Prete, da solo non sufficiente, chiediamo al Consiglio superiore della magistratura di inviare a Vasto, vista la carenza di organico, magistrati esperti nella lotta alla criminalità organizzata, in quanto è necessario dare segnali forti ed incisivi per evitare che la situazione precipiti ulteriormente. Ad oggi l’organico della Procura di Vasto è sottodimensionato e non rapportato alle reali necessità del territorio. Si chiede – concludono Alinovi e Moretti – la convocazione di un Consiglio comunale straordinario”.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su