vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sigismondi (Pdl): "Palazzo D'Avalos è rimasto senza gestione"

Più informazioni su

VASTO – “L’apertura del Palazzo nei soli giorni festivi, è assicurata dalla presenza di un solo dipendente comunale, che, nonostante il suo prezioso impegno, non può contestualmente occuparsi della biglietteria, delle guide turistiche, e della sorveglianza”. Troppo poco durante la stagione turistica. Etelwardo Sigismondi, coordinatore del Pdl di Vasto, attacca l’amministrazione comunale sulla gestione della storica residenza dei marchesi: “Il sindaco Lapenna – sottolinea il consigliere comunale – in più di una occasione aveva annunciato la sua intenzione di valorizzare il Palazzo. Visti i risultati, ci domandiamo quale strano concetto di valorizzazione abbia in mente il sindaco”.  La vicenda ha già suscitato polemiche in passato, dopo la decisione dell’amministrazione comunale di cambiare gestione, passando dalla cooperativa Arcobaleno alla Fondazione per l’arte, la cultura e l’architettura del Vastese, composta dai Comuni di Vasto e San Salvo, dalle Comunità montane e da una serie di soggetti privati. Ma la Parsifal ha presentato ricordo al Tar, che ha annullato la delibera e imposto al Comune di assegnare la gestione del D’Avalos attraverso una gara pubblica e non con un affidamento diretto. “L’approssimazione dell’amministrazione Lapenna – polemizza Sigismondi – si è inesorabilmente abbattuta con gravi effetti anche sulla residenza dei Marchesi D’Avalos ed è riuscita quindi a mortificare anche questa struttura. Ad oggi, per il Palazzo non si intravede alcun tipo di programmazione in quanto, a distanza di diversi mesi dalla sentenza del Tar, il Comune non ha ancora provveduto ad emanare un bando per la gestione”.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su