vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Idv contro ex Idv, scoppia la lite sulla festa nazionale del partito

Più informazioni su

VASTO – “La nostra città anche fuori stagione non è dotata di 5mila posti letto. Gli attacchi e l’ironia che ci arrivano ogni qualvolta esce un articolo dell’Italia dei Valori da parte dell’ex tesserato, architetto Francescopaolo D’Adamo, mi fanno pensare a tanta tristezza”. Lo scrive in una nota Corrado Sabatini, assessore ai Lavori pubblici del Comune di Vasto, rispondendo alle polemiche di D’Adamo sul rischio che la Festa nazionale dell’Idv emigrasse dopo le prime 4 edizioni svolte a Palazzo D’Avalos. Pochi posti letto rispetto al numero di richieste: questo il motivo che aveva messo in dubbio la conferma di Vasto quale sede della kermesse. E’ il motivo per cui si cercavano soluzioni contattando gli hotel delle località vicine. Ma nei giorni scorsi, è stato Antonio Di Pietro a fugare i dubbi: l’Incontro nazionale dei valori si farà al D’Avalos anche quest’anno. “Tristezza nella quale senti invidia”, scrive Sabatini rivolgendosi all’ex assessore alla Cultura, estromesso nell’estate 2009 dalla Giunta Lapenna. “L’offerta ricettiva del sistema turistico del territorio si valuta attraverso il numero complessivo di posti letto. Negli ultimi 10-15 anni il parco ricettivo alberghiero della nostra città è diminuito (vedi la chiusura di alberghi come  Hotel Panoramic e Hotel Baiocco a Vasto Marina) mentre è aumentata l’offerta costituita da case e alloggi di privati. Tipologia tipica di Vasto legata esclusivamente al turismo balneare estivo. La debolezza dell’offerta turistica della nostra città è dovuta alla sua bassa differenzazione e messa in rete di servizi. Il modello turistico è sostanzialmente ristretto ad una offerta individuale con una polverizzazione delle strutture ricettive. Le negatività di cui parlo sono legate sia ad una debole presenza di idonee attrezzature per lo svago e servizi, ma anche soprattutto ad una disordinata urbanizzazione della costa: a causa di una mancata pianificazione territoriale urbanistica”.

micheledannunzio@vastoweb.com

 

Più informazioni su