vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Finale nazionale Basket Under 17: gli accoppiamenti dei quarti di finale

Più informazioni su

VASTO – Si chiude la fase a gironi alla Finale Nazionale Under 17 in corso al PalaBcc di Vasto. Subito dopo le gare gli accoppiamenti per i quarti, che si disputeranno a partire da venerdì 18 giugno. Il torneo arriva alla fase calda. Si sono qualificate Casale Monferrato, Stella Azzurra, Fortitudo Bologna, Virtus Siena, Pallacanestro Biella, Comark Bergamo, Montepaschi Siena, Virtus Ugf Banca Bologna.

Accoppiamenti dei quarti

Ore 15: Junior Lib. Pall. Casale Monferrato – Stella Azzurra
Ore 17: Fortitudo Bologna – Virtus Siena
Ore 19: Pall.Biella – Comark Bergamo
Ore 21: Montepaschi Siena – Virtus UGF Banca Bologna

Questi i risultati della terza giornata:

Girone A

Pall. Palestrina – Comark Bergamo 75 – 83

Nel Girone A è la Comark Bergamo ad accompagnare la Montepaschi Siena ai quarti delle Finali Under 17. Nello spareggio qualificazione contro Palestrina gli orobici si sono imposti 83-75, al termine di un match intenso e risolto solo negli ultimi minuti di gioco. Bergamo è partita con autorità, confidando sulla mano calda di Tommaso Carnovali (23 punti, 4 su 10 dalla lunga distanza) e sulla costante presenza di Alessandro Spatti sottocanestro. Ma Palestrina ha risposto da par suo, trovando il pareggio a fine secondo periodo, grazie anche alla grande precisione dalla lunetta. Nel terzo quarto poi, in 5 minuti i ragazzi di coach Schiavi hanno centrato un break massacrante (17-0), che li ha spinti all’ultima sirena sul +7 (65-52). Ma ancora una volta Palestrina è risorta (parziale 10-0), e con Federico Nozzolillo e Andrea Baroni si è riavvicinata fino al -1 (71-72). Ma, nel forcing decisivo, i laziali hanno accusato la poca rotazione dalla panchina, finendo negli ultimi e concitati attimi con fiato grosso e poca lucidità.

Pall. Palestrina: Baroni 18, Ciccarelli 7, Caporto, Nozzolillo N ne, Cara 7, Andreoli ne, Miglio ne, Nozzolillo F. 26, Brenda 10, Ilardi ne, Libianchi 3, Coluzzi 4
coach: Rossella Cecconi
Comark Bergamo: Orlandi 8, Leone 5, Ubbiali ne, Azzola 2, Giosuè 2, Nava 4, Tedoldi 3, Franzoni 10, Carnovali 23, Tomasini 8, Franzosi, Spatti 18
coach: Andrea Schiavi

Arbitri: Luciano Partaluri, Marco Venturi

Venezia Giulia Basket – Montepaschi Siena 50 – 94

La Montepaschi Siena chiude la prima tre giorni di queste Finali Under 17 in bellezza, imponendosi 94 -54 su Venezia Giulia e sottolineando così il suo dominio nel Girone A. Fra la prima e l’ultima della classe (tre gare e tre sconfitte per i friulani) sul parquet della Palestra Salesiani non c’è stata storia, con i mensanini che hanno messo in archivio la partita già dopo i primi 10 minuti di gioco. Il parziale di + 15 (26-11) è stato poi rimpinguato prima dell’intervallo, con Camillo Bianchi che schiacciava il canestro del doppiaggio (52-46). Con il risultato in ghiaccio i senesi hanno risparmiato le forze nella seconda frazione, nella quale hanno comunque continuato ad accumulare vantaggio sui triestini, che all’ultima sirena delle loro Finali guardavano l’impietoso 94-50 illuminato dal tabellone. Per i ragazzi di coach Ravalico è giunto dunque il momento di preparare le borse, mentre Siena dovrà sfruttare al meglio il giovedì di riposo, per presentarsi in forma di fronte alla sua prossima avversaria: la Virtus Bologna.

Venezia Giulia Basket: Bossi 16, Stera, Tonut 4, Ruzzier 11, Bassi, Urbani 5, Alessio, Floridan, Spanghero 3, Ghersevich 6, Moschioni 3
coach: Paolo Ravalico
Montepaschi Siena: Puleo, Mazzi 5, Maggiorelli 8, Sorrentino 6, Spina 9, Bianchi 8, Monaldi 27, Mugnaioli, Mascagni 7, Papi, Udom 15, Severini 9
coach: Alessandro Magro

Arbitri: Damiano Capozziello, Alessandro Verolino

Girone B

Pall.Biella – Virtus UGF Banca Bologna 83-80

Escono tutti vincitori dalla prima sfida in programma oggi al PalaBCC di Vasto. Fra Biella e Virtus Bologna è stata partita vera, giocata ad alto livello fra due squadre che volevano fortemente questi 2 punti e che hanno regalato spettacolo al pubblico accorso al palazzetto abruzzese. Mentre per la Virtus il trionfo odierno avrebbe rappresentato il sicuro primato nel Girone B, Biella doveva assolutamente vincere per essere padrona del proprio destino. I piemontesi lo sapevano bene, e contro una delle compagini più accreditate di queste Finali nazionali, i ragazzi di coach Pomelari hanno disputato un match di grande spessore. Sospinti dallo straordinario Eric Lombardi (37 punti), Biella è stata avanti per larga parte dell’incontro. Negli ultimi 10 minuti di gioco poi la tripla di Aristide Landi (14) portava sul +6 le Vu nere, che sembravano aver trovato così il bandolo della matassa. Niente da fare invece, perché ancora Lombardi, De Vico (8) e Bosio (14), controbreakkavano fino al definitivo 83-80. La contemporanea vittoria di Ancona contro Caserta regalava ai piemontesi anche la soddisfazione del primato, mentre per la Virtus c’è il secondo posto, che brucia un po’, ma che gli permette ancora di sognare lo scudetto.

Pall. Biella: Amoruso, Bosio 14, Luciano 1, De Vico 8, Guiotto ne, Monfermoso 3, Scaramal ne, Lombardi 37, Ravella ne, Marotto, Stassi 15, Fauda Pichet 5
coach: Wannes Pomelari
Virtus UGF Banca Bologna: Bottioni 8, Prosdocimi ne, Guazzaloca 7, Landi 14, Canuti 15, Lelli ne, Sabatini 8, Marchi 9, Millina, Donati 10, Galeotti 2, Preti 7
coach: Marco Sanguelotti

Arbitri: Daniele Yang Yao, Alessio Lauretani

Sef Stamura Basket – Pepsi Caserta 105-91

Ancona onora le Finali Under 17 maschili centrando la prima, ma inutile, vittoria sulla Pepsi Caserta, che viene così beffata ad un passo dalle qualificazioni per il tabellone principale. Dopo il successo nella gara d’esordio contro Biella, ieri i ragazzi di coach Luise erano incappati in una sconfitta pesante contro la Virtus, che aveva rimescolato le carte nel Girone B. Con la debacle odierna poi, Caserta viene anche beffata in classifica proprio da Ancona che la relega al quarto posto del raggruppamento. Sul parquet della Palestra Salesiani di Città del Vasto il primo tempo fra le due squadre è molto equilibrato, nonostante un leggero vantaggio di Porfido (39 punti) e compagni, che vanno all’intervallo lungo sul + 3 (44-41). La gara diventa molto più intensa nella seconda frazione, nella quale i ragazzi di coach Francesco Ferri mettono in atto un buon pressing che manda in confusione gli avversari. Nel terzo periodo c’è il primo break dei marchigiani, che rimpinguano infine il vantaggio negli ultimi 10′ di gioco, grazie anche alle spietate triple di Magrini (35) Centanni (33) e Redolf (20).

Sef Stamura Basket: Acquaroli 3, Magrini 35, Mazza 2, Guida, Giampieri 6, Centanni 33, Agostinelli 4, Vignoni, Redolf 20, Milone, Vaccaro2, Sabbatini,
coach: Francesco Ferri
Pepsi Caserta: Di Donato 2, Cucco 6, Testa 5, Porfido 39, Borriello, Giordano 3, Cefarelli 8, Benenato 13, Moretti, Rianna 3, Bencivenga 13, Parrillo
coach: Sergio Luise

Arbitri: Fabrizio Bellina, Francesco Pepe

Girone C

Virtus Siena – Benetton Treviso 73 – 53

Nello scontro qualificazione del Gruppo C, la Virtus Siena si è imposta sulla Benetton Treviso 73-53, e si è guadagnata così il pass per i quarti delle Finali di Vasto. Contro i veneti i ragazzi di coach Vezzosi hanno dettato il loro ritmo dalle prime battute, raggiungendo un incoraggiante vantaggio già a fine primo tempo (47-28). Benetton ha provato a risalire nel terzo periodo, ma non ha potuto contare sulla vena di Armin Mazic, giocatore capace di cambiare il volto alle gare ma oggi incappato in una giornata decisamente “no” (solo 10 punti per la guardia croata). Decisamente “sì” invece la prestazione di tutta la compagine senese, che dopo un terzo periodo chiuso in passivo (13-18, per il 46-60), ha ripreso a macinare gioco d’alto livello. Con le ottime prestazioni sottocanestro di Matteo Imbrò (23) e Gianmarco Olleia (22) la Virtus ha surclassato gli avversari, che all’ultima sirena si sono ritrovati sotto di un pesante passivo di 20 punti. Esce dunque di scena la Benetton, mentre continua il sogno dei campioni in carica Under 15, che giovedì si giocheranno la semifinale contro la Fortitudo Bologna.

Virtus Siena: Franci ne, Pagano ne, Gori Savellini, Olleia 22, Imbrò 23, Amarabom ne, Bianconi 3, Vannini 3, Argento 4, Rovere 2, Mugnaini, Tessitori 16
coach: Umberto Vezzosi
Benetton: Palmieri ne, Frison, Rigo ne, Cecchinato 4, Marini 7, Gaspardo 16, Davis 8, Bonivento 5, Di Prampero, Fardin ne, Mazic 10, Iacopini 3
coach: Adriano Vertemati

Arbitri: Gianpaolo Marotta, Marcello Aprea

SMG Latina – Junior Lib. Pall. Casale Monferrato 57 – 63

SMG Latina: Di Girolamo, Di Biase, Pastore, Giancarli, Ross, Cappelli, Scalesse, Pasqualotto, Berardi, Toscano, De Angelis, Croatto
coach: Fabio Nardone
Casale: Montarolo, Rossi, Della Valle, Giovara, Petronio, Strotz, Mecca, Francione, Ottone, Maldino, Negro, Bernardi
coach: Lorenzo Pansa

Arbitri: Rosario Centorrino, Francesco Pepe

Girone D

Fortitudo Pall. Bologna – ABC Utensili Varese 53 – 54

Con 4 punti in 3 gare Varese saluta le Finali Under 17. E’ lo spietato verdetto della classifica avulsa, che condanna i varesini al terzo posto del Girone D, in cui passano la Fortitudo Bologna come prima e la Stella Azzurra (vincente su Lecce) come seconda. E l’amaro in bocca è ancora più aspro dal momento che, nel terzo match in programma al PalaBCC di Vasto, i lombardi si sono imposti sui bolognesi dopo un incontro vibrante risolto sull’ultima sirena da una penetrazione di Luca Bellotti. L’epilogo più emozionante di una gara intensa e giocata punto a punto dalle due squadre, e in cui alle bombe di Fantinelli (16) e all’estro di Matteo Chillo hanno risposto splendidamente i 14 punti di Alessio Sabbatini e i 13 di Luca Vellotti. Il 54-53 premia Varese sul campo, ma la Fortitudo può tranquillamente assorbire la sconfitta, e prepararsi al meglio per il suo prossimo impegno contro la Virtus Siena.

Fortitudo Bologna: Pipitone 2, Chillo 11, Fantinelli 16, Basile 4, Zanellati 5, Baccilieri, Martignago 2, Della Torre, Azzaro 8, Bianchi 3, Giacometti, Demetri 2
coach: Francesco Ricci
ABC Utensili Varese: Valeri 2, Gardini ne, Rulli 8, Masotti, Riccio, Nalesso, Bessi 1, Bellotti 13, Balanzoni 9, Corazzon 5, Sabbatini 14, Muraca 2
coach: Giulio Besio

Arbitri: Stefano Vassallo, Christian Mottola

New Basket Lecce – Stella Azzurra 43 – 60

Basta un quarto (l’ultimo) alla Stella Azzurra per avere la meglio sulla New Basket Lecce. La vittoria era l’unica alternativa ai romani per continuare la loro avventura in queste finali. E il trionfo/qualificazione è arrivato, ma solo negli ultimi 10 minuti di gioco, dopo una gara contraddistinta da tantissimi errori, anche banali, delle due squadre. Nei primi tre periodi infatti ha regnato l’equilibrio, con la Stella che ha raggiunto il massimo vantaggio di + 5 nei primissimi minuti di gioco. Poi Lecce si è ricompattata, e fino all’ultimo intervallo le due compagini se la sono giocata punto a punto. Nell’ultimo quarto è infine arrivata la svolta, con la difesa aggressiva degli stellini che ha annullato tutti gli attacchi avversari (1 punto in 10 minuti lo sconsolante bottino dei salentini) e, canestro dopo canestro si è portata sul definitivo 60-43. Il punteggio ha condannato Lecce all’ultimo posto nel Girone D e ha garantito un posto nella griglia ai capitolini, prossimi avversari di Casale Monferrato.

Lecce: Ingrosso 11, Falconieri, Petracca 4, Paladini M. 2, Paladini A. 10, Moschettini 3, Durini 5, Serio 3, Romanelli 5, Staiano, Signorile ne
coach: Roberta Scialpi
Stella Azzurra: Gentili 5, Fallucca 8, Romani ne, Duranti 1, Vardaro 12, D’Ascanio, Guadagnini 9, Rosati 5, Baldini 7, Minnetti, Paesano 9, Rampolla 4
coach: Claudio Carducci

Arbitri: Martino Galasso, Marco Scudieri

Ufficio Stampa Fip

 

 

Più informazioni su