vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Mondiali di calcio 2010: a Casa Azzurri c'è un anche po' di Vasto

Più informazioni su

JOHANNESBURG – Dopo qualche giorno di freddo intenso questa mattina è spuntato nuovamente il sole qui a Johannesburg, le giornate tornano ad essere un po’ più calde, anche se non troppo. Questa mattina ho letto sulla Gazzetta (arriva anche qui, in bianco e nero e pinzata come le fotocopie, ma arriva) un articolo su Andrea Iannone, aria di casa insomma.  A Casa Azzurri, che nel frattempo si è popolata di gente e dove ormai accesissimi tornei serali di Subbuteo e calcio balilla sono all’ordine del giorno, fervono i preparativi per la partita di domenica alle 16 contro la Nuova Zelanda a Nelspruit. Città in cui si prevedono temperature attorno ai  24 gradi, un clima dunque totalmente differente rispetto a qui a Johannesburg, ma soprattutto anche rispetto aCape Town, dove tra freddo e pioggia è stata dura anche per i giocatori in campo. Alcuni partiranno già domani pomeriggio con il volo delle 17, così come la squadra, che andrà lì in aereo accompagnata dalla delegazione Figc e dai giornalisti. Altri, come nel mio caso, partiranno domenica mattina all’alba, in macchina sono all’incirca cinque ore, fortunatamente  i passaggi non mancano: due fotografi, la troupe di Radio Italia e un paio di persone dell’organizzazione, fa lo stesso, l’importante è arrivare. Non prima però di aver incontrato qualche altro nuovo amico durante il tragitto. Nel frattempo, qui nessuno ha pianto per il 2-0 del Messico sulla Francia, a parte Lucy, la grafica francese che lavora per Casa Azzurri, presa in giro da tutti. Strano destino.

Giuseppe Mancini

Più informazioni su