vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Basket Under 17, finale nazionale al PalBcc: Siena vince lo scudetto

Più informazioni su

VASTO – La Montepaschi Siena è Campione d’Italia Under 17. Dopo aver perso la finale dello scorso anno contro la Scavolini Spar Pesaro a Barletta 74-72 i senesi conquistano il tricolore di categoria battendo al PalaBcc di Vasto la Comark Bergamo in una finale dominata in lungo e in largo. Gli sforzi fatti dalla squadra di coach Schiavi per arrivare all’ultimo atto sono forse costati cari nella finalissima.
La Virtus Siena batte Casale Monferrato 79-74 e chiude la manifestazione al terzo posto.

Finale 1°-2° posto

Comark Bergamo – Montepaschi Siena 53-84

Si erano già affrontate nella seconda giornata della prima fase nel Girone A: Montepaschi Siena e Comark Bergamo si conoscono e si stimano. Appena cinque giorni fa vincevano i senesi 82-70 una gara incanalata nei binari biancoverdi nei primi due quarti. A Bergamo il secondo tempo, ma lo sforzo non è bastato.
Stavolta in palio c’è lo Scudetto. Il coach bergamasco Andrea Schiavi è stato categorico: “O primi o terzi. Il secondo posto non esiste”. Concentratissimo il mensanino Campanella che dopo la semifinale ha chiesto ai suoi di pensare a Bergamo appena dopo la doccia.
Gli ingredienti per una finale avvincente ci sono tutti: Comark e Montepaschi giocano di squadra, non mollano mai, hanno roster talentuosi e uomini in grado di cambiare il volto del match in qualsiasi momento.
In cronaca: Udom spezza il ghiaccio dalla lunetta dopo un inizio convincente di Bergamo. Monaldi in contropiede firma il 4-0 in un amen. I ragazzi di Schiavi sono imprecisi nelle conclusioni lunghe e sprecano troppo sotto canestro. La Mens Sana ringrazia e vola con la tripla di Sorrentino. Tripla anche per Carnovali, che finalmente sporca il tabellino della Comark (9-3). La partenza bruciante dei biancoverdi toglie il fiato ad una Bergamo contratta e spaurita: timeout lombardo sul 16-5. Non urla Schiavi in panchina. E’ calmo e lucido: sa bene che i suoi sono abituati a riaprire situazioni complicate. Lo hanno fatto per tutto il torneo. Hanno le qualità per farlo anche contro la Montepaschi in finale. Nel frattempo però gli uomini di Magro si allontanano sempre di più e il solito Monaldi firma il massimo vantaggio (+18, 23-5) con il suo 9 centro. Riordinate le idee Bergamo fa 10-0, alzando il morale e dando ai numerosi spettatori accorsi al PalaBCC prospettive nuove riguardo una finale che sembrava a senso unico. La bomba di Carnovali sulla sirena del primo quarto fa 25-18. Sotto canestro Siena domina con 16 rimbalzi conquistati contro i 5 di Bergamo.
Ci vogliono due minuti nel secondo quarto prima di vedere un canestro: lo firma Bianchi per la Montepaschi. A sbagliare di più adesso è Siena, che lascia troppo spesso le plance agli avversari. Nel complesso la seconda frazione è più equilibrata e anche più bella da vedere, nonostante si viaggi a medie realizzative più basse rispetto ai primi dieci minuti. La tripla di Severini (42-27) frustra ancora le velleità di rimonta dei bergamaschi.
Il terzo quarto fila via a favore di Siena, che a metà tempo si issa a +20 (38-58). Nonostante il largo vantaggio la Mps rimane concentrata e non regala nulla. Il miglior uomo di Schiavi, Tommaso Carnovali, raggiunge il quarto fallo personale a due del termine, così come Orlandi. Sulla sponda opposta Magro non ha problemi di rotazione e può dar fondo a tutte le sue risorse. Il 65-42 che chiude il terzo quarto è abbastanza eloquente.
Gli ultimi 10 minuti sono una passerella per Siena e per il suo bomber Monaldi, che con la sua rapidità allarga la forbice Montepaschi fino a +29 (79-50). Alla fine saranno 31 (53-84).
Alla Montepaschi lo scudetto Under 17.

Comark Bergamo: Mazzucchelli, Orlandi 9, Leone, Azzola, Giosuè, Nava 6, Tedoldi 17, Franzoni 4, Carnovali 17, Tomasini, Franzosi, Spatti. Coach: Andrea Schiavi
Montepaschi Siena: Antonini, Mazzi 3, Maggiorelli, Sorrentino 10, Spina 6, Bianchi 15, Monaldi 27, Mugnaioli, Mascagni, Papi 3, Udom 8, Severini 12. Coach: Alessandro Magro

Arbitri: Luciano Portaluri, Daniel Yang Yao

Finale 3°-4° posto

Junior Libertas Casale Monferrato – Virtus Siena 74-79
Con la vittoria 79-74 su Casale Monferrato, la Virtus Siena sale sul gradino più basso del podio delle Finali Under 17 maschili di Città del Vasto. Nella partita che nessuno avrebbe voluto disputare i ragazzi di coach Umberto Vezzosi (premiato come miglior allenatore della manifestazione) si sono presi anche la piccola soddisfazione di battere i piemontesi, che nella prima giornata del Girone C si erano imposti 85-76. Tanto tempo, e tante partite, sono passate da quel primo scontro fra le due formazioni, estromesse dal match più importante dal cuore di Bergamo (vincente su Casale) e dal talento della Montepaschi (impostasi nel derby con la Virtus).
Va dato merito alle due formazioni di aver onorato la finalina per il terzo posto, nonostante la delusione ancora cocente per la chance fallita ieri. Le ampie rotazioni adottate dai due coach hanno permesso anche agli atleti poco utilizzati durante la settimana di assaporare il parquet del Pala BCC. E nel primo tempo il ritmo ne ha un po’ risentito, con le due squadre che sono andate avanti a singhiozzo e non sono mai riuscite nell’allungo importante (break di 9 per Casale nel primo periodo, subito ripreso da Siena). Dopo una prima parte di gara molto equilibrata (a riposo sul 37-25 per la Junior Libertas) le due compagini si sono ripresentate in campo con un piglio più aggressivo, e Della Valle da una parte e Tessitori dall’altra hanno scaldato le mani, giustificando il loro inserimento nel miglior quintetto della manifestazione. Prima l’ala piemontese (15 punti) ha recuperato il break di 6 con due ottime penetrazioni (65-65 a 4′ dal termine), ma poi il pivot senese (16) e Gianmarco Olleia (21), hanno messo una seria ipoteca sulla vittoria con il vantaggio di +7. A rompere le uova nel paniere ci ha provato Riccardo Bernardi (16), che con due bombe consecutive ha riaperto il discorso negli ultimi scampoli di gara (74-75). La Junior Casale non è però riuscita a completare l’impresa, e Matteo Imbrò (19) con 3 su 4 dalla lunetta ha messo il punto esclamativo sul match.
Junior Libertas Pall.: Montarolo 2, Rossi 9, Della Valle 15, Giovara 5, Petronio, Strotz 9, Mecca 2, Gambara ne, Francione 11, Ottone 3, Negro 2, Bernardi 16. Coach: Lorenzo Pansa
Virtus Siena: Franci, Pagano, Gori Sabellini, Olleia 21, Imbrò 4, Amarabom, Bianconi 1, Vannini 4, Finetti, Argento 14, Rovere 4, Tessitori 16. Coach Umberto Vezzosi

Arbitri: Damiano Capoziello, Venturi Marco

Il miglior quintetto

Diego Monaldi (Montepaschi Siena)
Giovanni Severini (Montepaschi Siena)
Amedeo Della Valle (Casale Monferrato)
Tommaso Carnovali (Comark Bergamo)
Amedeo Tessitori (Virtus Siena)

Trofeo Monti

Umberto Vezzosi, coach della Virtus Siena, è stato premiato con il Trofeo Claudio Monti come miglior allenatore della Finale Nazionale U17 2010.

Ufficio Stampa Fip

 

Più informazioni su