vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Maltempo: inizia l'estate, ma sembra autunno. Tombini "fanno acqua"

Più informazioni su

VASTO – Spiaggia deserta, traffico ridotto al minimo sul litorale e tombini che fanno acqua in diversi punti della città. L’ondata di maltempo che ha investito il Medio Adriatico non ha risparmiato Vasto. Piove a intermittenza da ieri sera lungo il litorale, dove si è registrata la primavera peggiore dell’ultimo decennio. E l’inizio dell’estate non sarà certo dei migliori, visto che i meteorologi prevedono condizioni instabili fino a mercoledì, quando nel corso delle ore pomeridiane dovrebbe tornare a splendere il sole, accompagnato da un generale innalzamento delle temperature. Deserta la spiaggia di Vasto Marina, dove le onde hanno raggiunto le prime file di ombrelloni e gli scarichi a mare hanno accresciuto di molto il flusso delle acque bianche. La Sasi non li ha chiusi a primavera, come aveva sempre fatto negli scorsi anni, per paura che nelle condotte sotterranee il livello dei liquidi arrivasse alla soglia del troppo pieno. Una decisione che ha scatenato polemiche nelle scorse settimane, visto che il problema è strutturale: a Vasto, nel 2010, manca ancora un’autonoma rete delle acque bianche. Per realizzarla servirebbero, solo per Vasto Marina, circa 2 milioni di euro, in base alle stime della società che gestisce il servizio idrico integrato (acqua potabile e fogne) in Provincia di Chieti. Ma nemmeno mantenere aperti gli scarichi è servito a evitare allagamenti: la soglia massima è stata superata in diversi punti della città, compreso corso Mazzini, lungo l’asse viario principale. Il tutto mentre al porto di Punta Penna le imbarcazioni hanno rinforzato gli ormeggi per evitare spiacevoli sorprese.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su