vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Legambiente premia le località balneari: 3 vele per il mare vastese

Più informazioni su

VASTO – Tre vele. Vasto è tra le località inserite in fascia medio-alta nella graduatoria stilata ogni anno da Legambiente. Ma tra le 10 foci abruzzesi inquinate su 11 analizzate c’è anche quella del torrente Buonanotte, al confine con San Salvo. Luci e ombre, nel rapporto che premia 12 località abruzzesi. Ha conquistato quattro vele il comune di Rocca San Giovanni; tre vele per Lidi di Ortona, Pineto, Roseto degli Abruzzi, San Vito Chietino e Vasto; due vele per Alba Adriatica, Giulianova, Martinsicuro, Silvi, Torino di Sangro e Tortoreto.  I dati dell’Arta, agenzia regionale di tutela dell’ambiente, sono confortanti. Se è vero che il mare abruzzese, con il 96% delle coste balneabili, è “uno dei mari migliori d’Italia”, come lo definisce Daniela Stati, assessore regionale all’Ambiente, è altrettanto evidente che Vasto e San Salvo sono ai primissimi posti nella speciale classifica regionale. Cioè di una delle coste più pulite a livello nazionale. Il rapporto dell’Arta, che consegna a tutto l’Abruzzo risultati estremamente confortanti, individua i luoghi d’eccellenza nelle spiagge di Martinsicuro, Silvi, Città Sant’Angelo, Montesilvano, Fossacesia, Casalbordino, Vasto e San Salvo. “Incomincia a dare i suoi frutti – afferma la Stati – l’attenzione rivolta negli ultimi anni alle principali atttività impattanti dei nostri fiumi, mediante azioni di ampliamento e adeguamento di alcuni impianti di depurazione e l’intensificazione dei controlli dell’Arta”. Quattro delle prime 8 spiagge abruzzesi si trovano in provincia di Chieti. Si può immaginare quale ritorno turistico potrebbe avere il Parco della Costa teatina, se solo si cominciasse a realizzarlo davvero.

Giuseppe Ritucci

 

Più informazioni su