vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Lei trova lavoro, lui non vuole e le rompe l'auto. Denunciato

Più informazioni su

VASTO – Non gli andava giù che la sua convivente lavorasse. Allora, è andato sul posto di lavoro della ragazza e ha cominciato a prendere a calci la sua auto. Impaurita, la vittima, M.S., ventitreenne di Vasto che ha raccontato ai poliziotti di essere stata minacciata e schiaffeggiata nei giorni scorsi, ha chiamato il 113. E’ stato denunciato per stalking A.M., trentenne vastese. Dopo tre anni di convivenza e una figlia, il rapporto tra i due si è deteriorato quando la ragazza ha deciso di cercarsi un lavoro “per rendersi economicamente indipendente”, racconta il vice questore Cesare Ciammaichella, dirigente del Commissariato di Vasto. “La cosa – prosegue l’ufficiale di pubblica sicurezza – non è andata giù al padre di sua figlia, al punto che già nei giorni scorsi e alla presenza di più persone l’aveva schiaffeggiata per impedirle di continuare.
Nonostante tutto, la donna non ha desistito dal suo intento e, per questo, è stata raggiunta sul posto di lavoro dal compagno che l’ha aggredita. La situazione – afferma Ciammaichella – aveva portato già al sequestro preventivo di armi a carico del suo convivente”. Ma nella coppia non è tornata la calma. Anzi, l’uomo “recatosi nuovamente presso l’esercizio pubblico dove lavora la ormai ex convivente, ha preso a calci la sua autovettura danneggiandola in più parti e solo l’intervento della volante chiamata dalla stessa vittima, ha evitato che la distruggesse completamente”. A.M. è stato denunciato “e non si esclude – dice il vice questore – che a suo carico possano essere adottate misure precauzionali previste dalla recente legge a salvaguardia dell’incolumità della donna e di sua figlia minore”.

Più informazioni su