vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La pista ciclabile sarà vietata ai pedoni, Grippo: "Non c'è marciapiede"

Più informazioni su

VASTO – La pista ciclabile di Vasto Marina sarà vietata ai pedoni perché manca il marciapiede. Stop anche ai risciò, i quadricicli nei giorni scorsi, complici persone che si divertono a improvvisare delle corse a 4 ruote, hanno provocato molti danneggiamenti ai pali dell’illuminazione, alti meno di un metro. Ad annunciare la chiusura ai pedoni è il comandante della polizia municipale di Vasto, Ernesto Grippo: “Negli anni scorsi, quando fu redatto il progetto – spiega l’ufficiale – ci furono polemiche sul presunto impatto ambientale del percorso ciclabile. Per questo, manca il marciapiede che consenta il transito dei pedoni in sicurezza”. Per i trasgressori scatteranno multe da 38 euro. Il transito dei risciò verrà impedito piazzando agli ingressi della pista dei paletti che consentano l’accesso delle sole bici a due ruote. Verrà sistemata un’adeguata segnaletica. Intanto, si attendono provvedimenti per l’istituzione dell’isola pedonale estiva in viale Dalmazia. Anche di questo si parlerà domattina nella conferenza stampa convocata per le 11 in municipio per illustrare l’attività della polizia municipale. A fare il punto della situazione e a spiegare i nuovi provvedimenti saranno il sindaco, Luciano Lapenna, l’assessore alla Viabilità Vincenzo Sputore, e lo stesso Grippo.

Vandali. “Vigili urbani in bicicletta e sorveglianza privata per combattere il fenomeno del vandalismo lungo la pista ciclabile di Vasto Marina”. Andrea Bischia, presidente dell’Istituzione dei servizi sociali di Vasto, racconta di essere stato minacciato da ragazzi che passavano in motorino sul percorso riservato alle bici. All’amministrazione comunale, Bischia chiede di “fornire i vigili urbani di biciclette. Di sera, lungo il tratto che va dall’inizio della riserva naturale delle Dune di Vasto Marina fino a San Salvo Marina, ci sono giovani che si riuniscono e imperversano con i motorini, creando non pochi problemi, pericoli e timori a coloro che intendono passeggiare con la bici. Io personalmente sono stato minacciato da queste persone.
Un’alternativa potrebbe essere quella di incaricare personale di sorveglianza a pattugliare la pista”. Il comandante della polizia municipale, Ernesto Grippo, annuncia che il pattugliamento in bici si farà: sono due le biciclette in dotazione al Comando di piazza Rossetti.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su