vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Debiti Pro Vasto, Moscato replica a Crisci: "Non sono io il problema"

Più informazioni su

VASTO – Da Lucio Moscato, ex dirigente della Pro Vasto, riceviamo e pubblichiamo:

“Con amarezza apprendo dalla stampa di alcune dichiarazioni in relazione alla mancata iscrizione della FC Pro Vasto al prossimo campionato di C2 che indicherebbero tra le motivazioni il mancato pagamento da parte mia ed altri passati amministratori di debiti pregressi.
Devo precisare, che dopo aver per tanti anni supportato il calcio Vastese, anche in alcune precedenti gestioni del Presidente Crisci, dall’estate 2008 ho abbandonato ogni responsabilità da me ricoperta all’interno del sodalizio. In quel momento, ho concordato, unitamente agli altri amministratori dell’epoca, di ripianare tutti i debiti ancora impagati: a tale fine negli anni seguenti ho provveduto a versare la quasi totalità delle somme che mi ero caricato (non tutte di mia spettanza) soprassedendo dal versare il saldo perché lo stesso saldo era condizionato al potenziale incasso di crediti maturati dalla società durante la nostra gestione ed anche perché quanto da me versato non solo superava di gran lunga le somme dovute dagli altri amministratori ma anche perchè il debito pregresso della società non diminuiva, come concordato, proporzionalmente.
La situazione economica pregressa, peraltro, non ha impedito agli amministratori della società di iscriversi e vincere il campionato di serie D 2008-2009 e di partecipare al successivo campionato di C2 2009-­-2010. Sempre al fine di fare chiarezza e tutelare l’immagine di chi -come me- al Calcio vastese ha sempre dato molto con passione e senza nulla chiedere o avere in cambio, rappresento che il versamento del saldo non andrebbe in conto alle somme necessarie per l’imminente campionato ma andrebbe ad estinguere solo minima quota dei debiti pregressi. Poiché condivido, con amarezza, le preoccupazioni dei cittadini e dei tifosi del sodalizio biancorosso, a tale adempimento sono comunque disponibile e pronto al semplice verificarsi del concordato totale azzeramento dei debiti al 31.06.07, non potendo, però, ulteriormente accettare che gli esiti delle attuali vicende gestionali si tenti di addebitarli al sottoscritto”

Più informazioni su