vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Salvataggio Pro Vasto, la vigilia di Crisci: "Sereno". Società deferita

Più informazioni su

VASTO – “Sono molto sereno”. A un’ora dalla serata decisiva, Mimmo Crisci racconta il suo stato d’animo. E’ il momento della verità. Dalle 20 alle 24. Le quattro ore in cui si decide il futuro della Pro Vasto. Il presidente ha convocato al Vinerèe di piazza Barbacani tutti coloro che stanno raccogliendo i fondi per salvare la società. Servono 250mila euro per ripianare i debiti e presentare ricorso all’Alta corte del Coni per chiedere la riammissione al campionato di Seconda divisione, da cui la Pro Vasto è stata esclusa il 16 luglio scorso. “Sono sereno”, dice Crisci. “Ho meditato a lungo. Credo di aver fatto tutto quello che era nelle mie possibilità. La città è in grado di fare il doppio di quello che ho fatto io. Ma basta che faccia la metà per raggiungere l’obiettivo”. Il presidente è sembrato fiducioso: “Ci sono diversi gruppi che si sono attivati: da quello di Gabriele Tumini (presidente di AssoVasto, l’associazione degli industriali), ai consiglieri regionali Tagliente, Argirò e Prospero. Sono molto sereno. Ho fatto tanto”. Ma la Procura federale non è disposta a fare sconti, visto che ieri ha comunicato ufficialmente i nomi delle squadre deferite alla Commissione disciplinare nazionale su segnalazione della Covisoc. Sono 10. C’è anche la Pro Vasto: Sangiustese, Foggia, Pescina Valle del Giovenco, Alessandria, Foligno, Spal, Canavese, Cassino, Manfredonia
e Pro Vasto.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su