vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Stalking: torna a disturbare la ex, allontanato dall'Abruzzo

Più informazioni su

GISSI – Accusato di stalking, gli era stato imposto dal giudice di tenersi alla larga dalla sua ex. A non meno di 500 metri di distanza dalla casa di lei e dai luoghi che frequenta abitualmente. Ma lui ha continuato a ronzare attorno alla donna, C.A., quarantenne gissana. Lei ha sporto di nuovo querela e il Gip del Tribunale di Vasto, Caterina Salusti, ha disposto l’allontanamento dell’uomo dell’Abruzzo. Dovrà rimanere fuori dai confini regionali M.M., 30 anni, operaio di Gissi.

Non riusciva a darsi pace dopo la fine del rapporto. E così il 15 maggio scorso al trentenne era già stata comminata la prima misura restrittiva per quella che il capitano dei carabinieri di Vasto, Giuseppe Loschiavo, aveva definito una “ingombrante presenza” che “col tempo si era trasformata in una vera e propria persecuzione per lei e per i suoi cari. Dalle minacce, era passato alla violazione di domicilio, alle lesioni e al continuo controllo della vita e delle abitudini della donna. L’ex amico era diventato un vero e proprio incubo”, aveva dichiarato il comandante della Compagnia di Vasto.

Su richiesta della Procura, il giudice per le indagini preliminari aveva stabilito che l’uomo dovesse stare lontano almeno 500 metri dalla sua ex. Disposizione che, secondo i carabinieri, l’operaio non ha rispettato. Quindi sono scattate la seconda denuncia della donna e l’allontanamento dall’Abruzzo deciso dal Gip.

 

Più informazioni su