vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Guardia costiera Occhinegro: "Vasto per me sarà indimenticabile"

Più informazioni su

VASTO – Il tenente di vascello Daniele di Fonzo è ufficialmente il nuovo comandante della Guardia costiera di Vasto. Cerimonia nell’affollato cortile di Palazzo D’Avalos per il passaggio di consegne col comandante uscente, Fabio Occhinegro, alla presenza del comandante della Capitaneria di porto di Ortona, capitano di fregata Giuseppe Famà, che proprio a Vasto aveva avuto il suo primo incarico importante. Presenti le massime autorità provinciali e locali, civili e di pubblica sicurezza, a partire dal prefetto di Chieti, Vincenzo Greco. Il direttore marittimo d’Abruzzo e Molise, capitano di vascello Pietro Verna, ha conferito a un emozionatissimo Occhinegro un elogio formale per “le non comuni capacità organizzative e gestionali” e “per aver innalzato i livelli qualitativi” dell’attività dell’Ufficio circondariale marittimo di Vasto. E lui, il comandante che a fine settimana partirà per la Direzione marittima di Ancona, dove verrà assegnato a un nuovo incarico, non ha trattenuto le lacrime prima, durante e dopo il discorso che pronunciato davanti alla platea di Palazzo D’Avalos, dicendo di lasciare “un equipaggio splendido, che mi onoro di aver diretto” e che quella di Vasto è stata “un’esperienza indimenticabile. Ho ricevuto più di ciò che ho dato”. Emozionato anche il nuovo capo del Circomare, tenente di vascello Daniele Di Fonzo. Anche lui ha posto l’accento su quello che ha definito “un organico preparato e di alto livello”. Proiettato anche un video che riassume due anni di lavoro svolto dalla Guardia costiera sotto il comando di Occhinegro, che durante e dopo la cerimonia si fa scappare più di qualche lacrima. Spesso in città tornano i coloro che si sono avvicendati al comando delle forze dell’ordine e della polizia marittima. E’ il caso degli ex comandanti della Guardia costiera Attilio Daconto e Ivan Savarese, o del vice questore Ugo Terracciano, dirigente del Commissariato di via Bachelet dal 2005 al 2007.

Più informazioni su