vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

D'Amico (Pd): "Provincia, negata la commissione per accertare i debiti"

Più informazioni su

VASTO – Torna a chiedere l’istituzione di una commissione di studio sui debiti della Provincia di Chieti Camillo D’Amico, capogruppo del Pd in Consiglio provinciale. Lo fa dopo che la maggioranza (ma l’Udc si è astenuta) ha bocciato la proposta del centrosinistra di creare un organismo d’indagine per fare chiarezza sui conti in rosso.

Da oltre un anno situazione finanziaria della Provincia è al centro di aspre polemiche tra i due poli, con continui rimpalli di responsabilità tra il centrodestra, che accusa gli avversari di aver creato durante l’amministrazione Coletti una voragine nelle casse provinciali, e l’opposizione, che chiede a Di Giuseppantonio e ai suoi l’accertamento delle cifre attraverso una commissione composta da consiglieri di entrambi gli schieramenti.

“Il voto negativo da voi espresso nel Consiglio provinciale del 31 agosto – scrive D’Amico ai consiglieri di maggioranza – non è stato un gesto politicamente maturo e intelligente”, motivato dal “timore di avere contezza assoluta” sulle cifre e su “quando e perché si sono generate spese sottaciute per tanto tempo”. La richiesta di istituire la commissione “è stata protocollata l’8 giugno e – sottolinea il capogruppo del Pd – dopo tanti rinvii, talvolta anche palesemente strumentali, solo lo scorso 31 agosto è stato possibile parlarne senza alcun positivo costrutto, anzi contravvenendo ad informali accordi intercorsi circa l’affidamento” dei compiti d’indagine “alla commissione bilancio e di estendere” gli accertamenti “fino al 1995”. Secondo D’Amico, il “no” del centrodestra ha lo scopo di “imbavagliare” la minoranza. Quindi l’appello a rivedere “la sciagurata decisione assunta” e a dare il via libera a “un’operazione chiarezza”.

Più informazioni su