vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vastoviva: "Spostare il Patto territoriale da San Salvo a Vasto"

Più informazioni su

VASTO – “La titolarità del Patto territoriale diventa un obiettivo da cui Vasto non può più continuare ad essere esclusa pur avendo titoli e risorse”. Rischia di aprire una guerra di campanile con San Salvo l’ultima uscita di “Vastoviva”, l’associazione di cui è presidente Nino Fuiano e annovera tra i propri membri politici provenienti dall’area “ex Margherita” del Pd, come Angelo Bucciarelli e Paolo Marino, oltre a Maria Amato, candidata nel 2009 alle primarie per la segreteria cittadina dei Democratici.  Di fronte al rischio di perdere almeno 700 posti di lavoro nel settore metalmeccanico, “Vastoviva” afferma che “constatata l’assenza del Governo, della Regione e della Provincia, è l’amministrazione comunale che deve assumersi le proprie responsabilità e porsi a capo di un movimento propositivo e virtuoso sul tema del lavoro.
Essenziali risultano, oltre le politiche di valorizzazione dei contesti ambientali e turistici (le riserve naturali – la spiaggia – la gastronomia), la promozione e la realizzazione di protocolli d’intesa e partnership con le associazioni, o gruppi imprenditoriali e socio culturali. Occorre fermare l’emigrazione dei cervelli, spingere le nostre imprese ad investire nella ricerca e nell’innovazione tecnologica e organizzativa”.
Per la politica, “la strada è quella dell’estensione del “Patto territoriale (uno dei pochi strumenti utili di programmazione negoziata dove tutti gli attori locali si confrontano) a tutti i campi di attività (opere, urbanistica, turismo, cultura ecc.) in modo tale che con un solo passaggio procedurale, due o più soggetti, una volta che sanno, e dicono, ciò che vogliono, possano mettersi al lavoro dal minuto successivo, senza aspettare altro”. Ma per fare questo, secondo l’associazione, è necessario che Vasto sia il Comune capofila del Patto territoriale Trigno-Sinello, che raggruppa oltre 50 comuni. Un ruolo che ora è di San Salvo. “La titolarità del Patto territoriale – afferma Vastoviva – diventa un obiettivo da cui Vasto non può più continuare ad essere esclusa, pur avendo titoli e risorse”.

Più informazioni su