vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Con auto e attrezzi da scasso rubati gira per la città, arrestato

Più informazioni su

VASTO – Con l’auto rubata a Milano e gli attrezzi da scasso prelevati in un cantiere, si aggirava per le strade di Vasto. Con le accuse di furto aggravato e ricettazione, carabinieri hanno arrestato la scorsa notte Massimo Bonfilio, 40 anni, disoccupato residente nel Milanese e originario di San Severo.

Una pattuglia della Stazione di Vasto, durante un giro di perlustrazione, nota la Fiat Multipla guidata dall’uomo mentre si allontana da un cantiere in piena notte. Vedendo l’auto dei carabinieri, il quarantenne schiaccia il piede sull’acceleratore e tenta di scappare.

I militari lo raggiungono e lo fermano, perquisendo la macchina, in cui trovano “alcuni strumenti da lavoro e alcuni arneri atti allo scasso”, racconta il capitano della Compagnia di Vasto, Giuseppe Loschiavo.

In macchina ci sono due taglia piastrelle, un frullino, quattro flessibili, tre valigette contenenti ciascuna un trapano martello con relativi accessori, per un valore complessivo di circa 5mila euro.

Il responsabile dell’impresa edile viene contattato e riconosce gli attrezzi. Scatta l’arresto per furto aggravato.

Ma “dal controllo dei documenti dell’autovettura”, i carabinieri scoprono “che il numero di telaio riportato nella carta di circolazione non coincide – spiega Loschiavo – con il numero di telaio dell’autovettura fermata, anche se stesso modello e uguale colore”. La Multipla risulta essere stata rubata a settembre a Sesto San Giovanni, in provincia di Milano.

“In pratica, sull’autovettura erano state apposte le targhe di un’altra autovettura, di modello simile e di uguale colore”. Scatta anche l’accusa di ricettazione.

Più informazioni su