vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il vastese Toni Zinni prende i voti nell'Ordine Camilliano di Bucchianico

Più informazioni su

VASTO – Il 3 ottobre sarà un giorno di festa per la comunità parrocchiale vastese di San Pietro e per quella camilliana di Bucchianico. Verrà consacrato prete Antonio Zinni, che a Vasto in tanti conoscono semplicemente come Toni.

La cerimonia si svolgerà alle 11 nell’abbazia di Sant’Urbano, a Bucchianico, sede dell’Ordine dei Camilliani, i padri devoti a San Camillo de Lellis. Oltre a Toni Zinni professeranno i loro voti di obbedienza Alessandro Persico di Napoli, Leonardo Carobene di Melito (Napoli), Antonio Saccomanno di Collepasso (Lecce), Michelangelo Alemagna di Roma.

La scelta. Antonio Zinni dopo il diploma Magistrale sceglie di seguire il corso di Laurea infermieristiche che poi lo porterà a svolgere la sua professione presso il centro di riabilitazione dell’Istituto San Francesco di Vasto Marina per quasi 20 anni. Ed è proprio mentre svolge  la sua professione che si rafforza la voglia di donarsi agli altri . “Le
giornate – dice – trascorrevano tra il lavoro in istituto con i malati ed il
servizio in parrocchia (a San Pietro, nella chiesa di Sant‘Antonio, ndr.). Ho imparato a vivere e ad operare in entrambi i contesti, vedendovi un perfetto connubio, in un continuo che andava dal capezzale del sofferente all’altare di una chiesa dove celebrato il sacrificio eucaristico. Ho capito che il Signore è presente in modo imperscrutabile nel malato e si fa anche presente misteriosamente nell’Eucaristia in tutta la sua umanità e divinità. La mia anima acquistava sempre più quella consapevolezza e forza per andare avanti, spinta anche dal desiderio di incontrare il Signore e così pregarlo con le stesse parole di Sant‘Agostino: ‘Ci hai fatti per te Signore, e il nostro cuore
non ha pace finché non riposa in te”. Giorno dopo giorno mi sono reso conto che fare della mia vita un andirivieni tra luogo di cura e chiesa in modo così metodico e con gioia, forse richiedeva da parte mia un ulteriore sacrificio al fine di soddisfare il desiderio di cercare il volto del Signore e il dono che potevo fare al Signore era rinunciare a quanto avevo di più caro:  ‘Se uno viene a me e non mi ama più di quanto ami suo padre, la madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo”.

Toni Zinni è molto conosciuto a Vasto, sia per gli anni in cui è stato speaker per Trsp Radio, sia per l’attività di accolito presso la parrocchia di San Pietro, dove ha svolto servizio come collaboratore di don Stellerino D’Anniballe.  

Più informazioni su