vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Caso Iervolino, cimitero chiuso prima rispetto alla circolare del sindaco

Più informazioni su

VASTO – Quando Rosa Russo Iervolino è rimasta chiusa dentro il cimitero di Vasto non è stata rispettata la circolare con cui il sindaco disponeva di prolungare di un quarto d’ora l’apertura. Lo ha accertato l’indagine interna del Comune. I marcatempo dicono che il camposanto è rimasto aperto fino alle 18, orario ordinario di chiusura. C’è un però. “Avevo emanato – ricorda Luciano Lapenna – una circolare in cui si disponeva di ritardare giornalmente la chiusura di un quarto d’ora, in modo da permettere a tutti di uscire ed evitare i disagi che si sono verificati anche in altre circostanze. Mi riservo di prendere provvedimenti sulla mancata attuazione di queste disposizioni”.

Le disavventure del sindaco di Napoli erano rimbalzate lo scorso 25 agosto sulle cronache nazionali: la Iervolino che torna a Vasto per andare a pregare sulla tomba di suo marito, il vastese Vincenzo Russo, e resta intrappolata nel cimitero. Una pattuglia della polizia era arrivata a liberarla. Lei, l’ex parlamentare che in questa zona raccoglieva migliaia e migliaia di voti, aveva subito minimizzato. “Quanto rumore per una piccola disavventura d’estate. Tanto clamore per una signora rimasta un po’ più di tempo a pregare sulla tomba del marito?”. Lapenna le aveva presentato le scuse della città, annunciando l’avvio di un’indagine interna.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su