vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Processo omicidio Cava, sentiti testimoni chiave: 9 ore di interrogatori

Più informazioni su

VASTO – Sentiti oggi testimoni chiave nell’ambito del processo sull’omicidio di Cosimo Cava, il guardiano notturno ucciso nel 2007 durante un banchetto in un casolare a San Salvo. Due le persone accusate di omicidio preterintenzionale: Alberto Zimarino, 35 anni, artigiano e proprietario della masseria, e Marco Fabrizio, 43 anni, artigiano. Davanti alla Corte d’Assise di Lanciano sono sfilati oggi quasi tutti i testimoni. “Uno dei testi, chiamati dalla procura – afferma l’avvocato Nicola Artese, legale di Fabrizio – ha dichiarato che dopo la colluttazione col mio assistito la vittima non aveva riportato ferite”. Secondo il difensore “questo vuol dire che la colluttazione con Fabrizio è avvenuta prima del fatto mortale”. “Sono emersi – dice Giovanni Cerella, avvocato di Zimarino – diversi contrasti nelle testimonianze. E’ un processo tutto da decidere”. Cosimo Cava, fu ucciso a 41 anni nella notte del 27 gennaio 2007 in una rissa scoppiata durante un banchetto svoltosi un casolare ai margini della zona industriale di San Salvo. L’udienza, iniziata alle 9 e conclusasi alle 18.30, è stata aggiornata all’11 ottobre. Restano da sentire i medici legali e un ufficiale dei carabinieri. La data fissata per la fine del processo è il 15 novembre.

Più informazioni su