vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Uefa Regions Cup, scoppia guerra delle convocazioni. Sindaco polemico

Più informazioni su

CUPELLO – Nessun convocato cupellese nella rappresentantiva abruzzese che giocherà la Uefa Regions Cup? Scende in campo direttamente il sindaco, Angelo Pollutri, che scrive alla Lega regionale dilettanti e attacca Maurizio Cialini, allenatore della squadra che porterà i colori dell’Abruzzo nel torneo continentale in programma in Irlanda dal 21 al 28 ottobre prossimi. Le convocazioni sono relative alla seduta d’allenamento in programma il 29 settembre, alle 14.30, al campo sportivo di Cologna Paese, in provincia di Teramo.

“L’intervento di un sindaco su questa materia – scrive Pollutri – può risultare inopportuna ed inappropriata, ma il sottoscritto è dirigente della locale squadra di calcio dal 1985 e vanta la conoscenza del calcio dilettantistico abruzzese in maniera più dettagliata di qualche selezionatore regionale che si muove nella certezza che la Regione Abruzzo è composta da sole tre province e che i campionati di promozione ed eccellenza si svolgono solo in esse”.

Secondo il primo cittadino di Cupello, il Comitato regionale della Lega nazionale dilettanti “dovrebbe far comprendere al selezionatore tecnico regionale che nel calcio dilettantistico non esistono società di serie A e di serie B, ma società che si barcamenano e sacrificano per mandare avanti la baracca ed essere punto di riferimento per i ragazzi dei vari territori di provenienza.
La Virtus Cupello, come altre società dilettantistiche dei campionati regionali, è punto di riferimento calcistico per giovani provenienti da Vasto, San Salvo, Gissi, Lentella, Monteodorisio, Carpineto Sinello, Casalanguida, Furci, ed altri comuni la cui esistenza a volte è testimoniata solo dalla presenza di qualche atleta in squadre di calcio. La stessa Virtus Cupello è l’unica squadra che rappresenta il Vastese nel campionato di rango più elevato nel mondo del calcio abruzzese dilettanti, almeno da agosto di quest’anno.
 La squadra cupellese ha guidato la classifica del campionato di promozione girone B dello scorso campionato per più di 20 giornate e non si è vista rappresentata da un solo calciatore nella rappresentativa regionale”. Pollutri afferma che la sua lettera serve “a porre in evidenza un limite di rappresentanza del territorio vastese anche nel mondo del calcio”. Le convocazioni “scoraggiano i dirigenti e amministratori che vogliono fare calcio e difendere i giovani da devianze particolari e dimostrano che a nulla valgono gli sforzi dei genitori che sostengono le attività dei propri figli facendo centinaia di chilometri alla settimana che vengono privati anche della soddisfazione di vedere il proprio figlio partecipare ad un allenamento di rappresentativa regionale”.

L’unico convocato del Vastese nella rappresentativa che giocherà in Irlanda è Nicola Sputore del Vasto Marina.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su