vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

ApV, entra Silvana Iacobucci. Del Prete: "Dialogo con Desiati"

Più informazioni su

VASTO – Nuovo acquisto per Alleanza per Vasto: è Silvana Iacobucci, 55 anni, da 32 imprenditrice nel settore dell’edilizia e delle opere pubbliche. E’ stata lei insieme a Nicola Del Prete e Davide D’Alessandro ad annunciare stamani l’adesione al movimento politico che diventerà una lista civica alle elezioni del 2011. Nelle scorse settimane si era vociferato su un suo possibile ingresso nell’Italia dei valori. “I due schieramenti – afferma – sono una minestra riscaldata. Serve un progetto che abbia la condivisione più ampia e che veda la partecipazione dei miei colleghi imprenditori”. Intanto Del Prete apre a Massimo Desiati, l’ex assessore regionale che ha lanciato di recente il suo Progetto per Vasto: “Se Desiati viene e si propone con la nostra stessa umiltà e chiarezza, siamo disposti ad aprire un dialogo. Se viene e dice: Io sono il candidato sindaco, allora troverà le porte chiuse”.  

La presentazione. “Silvana Iacobucci è quella parte della società civile abituata a progettare e realizzare”: così la presenta Davide D’Alessandro, coordinatore di ApV, che aggiunge: “Questa è la sintesi tra chi ha esperienza da vendere, come Del Prete, e chi non ha mai avuto cariche pubbliche. E’ la donna del fare”.

Le prime dichiarazioni. “Rappresento sul territorio – dice la Iacobucci presentandosi – Assovasto e l’Ance”, l’associazione degli imprenditori e quella dei costruttori. “Conosco i problemi delle imprese” e “sono fuori dai meccanismi della politica”. Parla di un “progetto che abbia la condivisione più ampia, che preveda la partecipazione dei miei colleghi imprenditori”. Il Comune di Vasto da gestire come un’azienda: “Ogni 3 o 6 mesi, a seconda dei casi, bisogna monitorare i servizi offerti ai cittadini”, ma prima “indicare metodi e regole. La macchina burocratica ha dei tempi lentissimi che rendono l’amministrazione totalmente scollegata dai bisogni e dalle priorità dei cittadini”, fermo restanto che “in municipio ci sono persone capaci professionalmente”. In una città cementificata per anni “non possiamo costruire altre abitazioni, se non costruzioni di pregio, con impianti a risparmio energetico” e dice di credere “nell’energia pulita”. In ogni caso, “non dobbiamo più promettere ai giovani assunzioni nella pubblica amministrazione”.

Idv. Spesso si è parlato della Iacobucci come possibile candidato sindaco per l’Italia dei valori. Indiscrezioni filtrate proprio dall’interno del partito di Di Pietro. “Sono anni – risponde – che vengo identificata con l’Idv e con altre forze politiche. Guardiamo con grande rispetto a quel partito”, ma “la politica ha dei tempi molto lunghi, io sono una persona concreta, che vuole fare le cose con i tempi necessari, ma ragionevoli”.

Le alleanze. Del Prete, nell’annunciare l’assemblea pubblica del 30 ottobre, afferma di voler “costruire un’ampia alleanza, fuori dagli schemi del centrodestra e centrosinistra”. E’ possibilista su un’eventuale convergenza con Massimo Desiati: “Sicuramente – afferma – è una persona con cui dialogare. Se Desiati viene si propone con la nostra stessa umiltà e chiarezza, siamo disposti ad aprire un dialogo. Se viene e dice: Sono io il candidato sindaco, allora troverà le porte chiuse”. Mentre Vastoviva “è un’associazione interna al Partito democratico. Credo che col Pd, che riproporrà Lapenna candidato sindaco, non ci possa essere alcun dialogo. Se invece il Pd farà una scelta diversa” il discorso potrebbe cambiare.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su