vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Punta Penna, spunta il progetto per la centrale termoelettrica

Più informazioni su

VASTO – C’è un progetto per realizzare a Punta Penna una centrale termoelettrica da 4 Megawatt. La vuole costruire la società Istonia Energy per  produrre elettricità da cedere all’Enel. Il sistema di produzione è quello della combustione di biomasse liquide.  Fonti rinnovabili, dunque, oli vegetali da bruciare e poi recupero di calore dai fumi della combustione. Un’industria classificata dalle tabelle insalubre di prima classe, cosa che farà storcere il naso agli ambientalisti, da tempo critici sul fatto che possano ancora coesistere in territori contigui la zona industriale a servizio del porto di Punta Penna e la riserva naturale di Punta Aderci, che verrà inserita nel futuro Parco della Costa teatina. Il progetto, che darebbe lavoro a 12 persone,  è nella fase preliminare: una conferenza dei servizi è prevista il 30 settembre prossimo a Pescara. Sarà lì che gli enti interessati e il Comune di Vasto, dovranno dire la loro. La centrale elettrica dovrebbe sorgere su una superficie di 3000 metri quadri, 1200  coperti. Le analisi tecniche garantiscono sulla sicurezza dell’impianto: entro i limiti tutte le emissioni in atmosfera. Il rappresentante legale è lo svizzero Jean Pierre Tschudi, ha già chiesto tutti i pareri di conformità, dotandosi anche della necessaria relazione geologica, affidata a Elio Bitritto. L’Istonia Energy, dal capitale interamente versato di 638mila 500 euro, ha la sede legale a Roma, dove risiede la gran parte dei componenti il consiglio d’amministrazione.

 

Più informazioni su