vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vasto e i riti del San Michele: processione, concerto e fuochi

Più informazioni su

VASTO – Processione, concerto e fuochi d’artificio. Si sono conclusi secondo la tradizione a Vasto i festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo, patrono della città.

L’ultima giornata è stata, come di consueto, la più affollata. Gli appuntamenti ufficiali sono cominciati poco dopo le 17, quando nell’aula del Consiglio comunale è stato siglato il gemellaggio tra Vasto e Villa Sant’Angelo, paese dell’Aquilano duramente colpito dal terremoto del 6 aprile 2009. Un’amicizia nel segno della solidarietà voluta dall’associazione VabBò, che raggruppa i vastesi a Bologna e ha dato un contributo decisivo alla costruzione della chiesa del villaggio provvisorio post-sisma. Entrambi i comuni festeggiano San Michele come loro patrono. I sindaci, Luciano Lapenna e Pierluigi Biondi, hanno firmato il protocollo di amicizia e si sono scambiati doni a nome delle due comunità che rappresentano.

Poi la celebrazione religiosa nella chiesa di Santa Maria. Al termine la lunga e partecipata processione che ha riportato la statua del Santo nella chiesa a lui dedicata, passando per la città antica. Sotto il colonnato del piccolo tempio, l’arcivescovo di Chieti-Vasto, monsignor Bruno Forte, ha rivolto alcune richieste all’Arcangelo: “L’ho invocato perché ci dia il dono della responsabilità, a cominciare da coloro che hanno la responsabilità della cosa pubblica”, i pubblici amministratori. E poi “ho invocato San Michele per il lavoro. Per quei tanti giovani che vivono la precarietà, la cassa integrazione. Tante famiglie non ce la fanno ad arrivare a fine mese”. Quindi, nel giorno del gemellaggio con Villa Sant’Angelo, “l’augurio che l’Aquila e tutta l’area del cratere possano domani vedere la rinascita, a partire dai centri storici, che sono il cuore pulsante di una comunità”. Monsignor Forte si è rivolto a San Michele “affinché la ricostruzione possa avvenire nel rispetto della dignità umana”.

Un quarto d’ora dopo le 22 ecco le luci della Vasto Mediterranea accendersi sul palco di piazza Rossetti per il concerto di Eugenio Bennato, Pietra Montecorvino e i Taranta Power. Al termine, 23 minuti di fuochi d’artificio: da mezzanotte e 18 a mezzanotte e 41.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com 

Video: festività di San Michele

Più informazioni su