vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il Coisp: "Rapine in autostrada e controlli di notte, pochi poliziotti"

Più informazioni su

VASTO – “Il problema è la criminalità notturna. Le rapine. Negli ultimi tempi ce ne sono state quattro, una delle quali con sequestro di persona. E noi di notte siamo costretti a controllare cento chilometri di autostrada con una sola pattuglia”. Questo sulla A14, al Distaccamento di Vasto Sud, ma la carenza d’organico si fa sentire anche al Commissariato di via Bachelet, dove “a volte non si riesce a garantire la volante notturna”, denuncia Nicola Di Sciascio, segretario provinciale del Coisp, sindacato autonomo di polizia.

Mercoledì per discutere di un problema che riguarda ormai tutto il territorio nazionale, ma è particolarmente sentito in una terra di confine come il Vastese, arriverà nella caserma di Vasto Sud Franco Maccari, il leader nazionale del Coisp. Il fatto che scelga Vasto non è casuale. “Tra trasferimenti e pensionamenti – afferma Di Sciascio – la situazione è tutt’altro che rosea. Siamo sotto organico. Sia noi dell’autostradale, che i colleghi del Commissariato. Non è certo colpa dei nostri dirigenti, che si trovano a gestire il poco personale a disposizione”, ma è Roma che dovrebbe pensare a rinforzare Distaccamenti e Commissariati.

Le uniche pattuglie in più sono quelle estive, inviate a luglio e agosto dalla Questura di Chieti e dal Reparto prevenzione crimini di Pescara. “Hanno svolto – afferma Di Sciascio – un servizio importante per garantire sicurezza, ma il loro apporto, per forza di cose, può essere solo temporaneo. Noi di Vasto Sud dobbiamo controllare il tratto della A14 che va da Poggio Imperiale a Ortona. Sono 100 chilometri. Due pattuglie la mattina, due il pomeriggio, altrettante la sera. Poi, però, di notte ne possiamo garantire solo una, perché in servizio siamo appena 31. E non siamo certo imboscati negli uffici, dove il servizio viene svolto da appena 2 unità. Una sola pattuglia deve fare tutto: dal soccorso alle auto in panne alle rapine. Negli ultimi mesi ce ne sono state 4, una delle quali con sequestro di persona ai danni di un camionista. Per combattere la criminalità notturna servirebbero 10 uomini in più. E neanche in Commissariato riescono a coprire giornalmente il turno di notte. In alcuni casi non può uscire la pattuglia”.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su