vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Allagamenti, iniziata la pulizia dei tombini. Maltempo, nuovi problemi

Più informazioni su

VASTO – Dopo gli allagamenti dello scorso 10 settembre, si corre ai ripari. Ma nuovi allagamenti nelle aree adiacenti il lungomare. Poche ore prima della pioggia che si è abbattuta sulla costa vastese, operai al lavoro a Vasto Marina per ripulire grate e caditoie. In azione gli addetti del Comune e della Sasi, la società che gestisce nel Chietino il servizio idrico integrato (condotte idriche e fognarie), finita nel mirino il mese scorso, quando acqua e fango hanno invaso garage, scantinati, oltre che le strade della località balneare e di altre zone della città. In lungomare Duca degli Abruzzi sono ancora evidenti i segni dell’allagamento.

Nel Consiglio comunale di settembre il sindaco ha annunciato l’avvio delle procedure per il riconoscimento dello stato di calamità. Gli avvocati di molte famiglie vastesi hanno presentato il conto: richieste di risarcimento da migliaia di euro. Il problema è strutturale. A Vasto Marina mancano ancora condotte separate per convogliare autonomamente le acque bianche (piovane) e quelle nere (fognanti), con il conseguente rischio del troppo pieno ad ogni ondata violenta di maltempo, come quella che si è abbattuta sul Vastese poco meno di un mese fa. Per risolvere il problema, il Comune ha chiesto alla Sasi un investimento di 4 milioni 650mila euro.

I vigili del fuoco non segnalano oggi interventi delicati. Ma allagamenti si sono registrati nelle aree adiacenti il lungomare, che sono state transennate. Segnalati problemi anche nella parte alta della città.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su