vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Centrale termoelettrica, Silvana Iacobucci: "Aggressioni personali"

Più informazioni su

VASTO – Finirà in Tribunale la vicenda relativa al progetto di costruire a Punta Penna una centrale termoelettrica. “Ho dato mandato all’avvocato Arnaldo Tascione di avviare azioni legali a difesa della mia persona. Queste sono aggressioni personali esagerate”, afferma Silvana Iacobucci, l’imprenditrice vastese titolare del 15% delle quote della Istonia Energy, la società che la presentato richiesta di realizzare l’impianto da 4 Megawatt nell’area del porto di Vasto. L’85% delle partecipazioni sociali è della multinazionale svizzera Renec Holding. Le critiche sono piovute tramite due gruppi di protesta nati su internet.

“L’adesione dell’imprenditrice Silvana Iacobucci ad Alleanza per Vasto, com’era facile prevedere, ha scatenato la rabbia di quanti, soprattutto a sinistra, temono di non essere riconfermati alla guida della città, dopo un’amministrazione che l’ha condotta, attraverso ben quattro Giunte, al punto più basso della sua storia”. Lo afferma Davide D’Alessandro, coordinatore di ApV, che commenta: “Insomma: chi tocca certi fili, muore. Il tutto è assolutamente inaccettabile. Accusare una persona, che si vuole impegnare per la propria città, di coltivare interessi particolari, significa aggredirla, screditarla, additarla, indebolirla. Noi crediamo sia doveroso liberare non soltanto Punta Penna, ma tutta la città del Vasto da una politica che tanto ha promesso e nulla ha mantenuto, da chi parla di energia e a mala pena riesce ad avvitare una lampadina”. D’Alessandro esprime solidarietà alla Iacobucci a nome di Alleanza per Vasto.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su