vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pilkington, cala la produzione: andranno a casa 30 interinali

Più informazioni su

VASTO – Riduzione di marcia di alcuni impianti con conseguente taglio di 30 posti di lavoro alla Pilkington di San Salvo. La crisi continua a farsi sentire nel Vastese. Ne faranno le spese i lavoratori interinali più giovani, cui non verrà rinnovato il contratto con la multinazionale giapponese che produce vetro per auto nella zona industriale di Piana Sant’Angelo.

“La riduzione di marcia – spiega Emilio Di Cola, della Filctem-Cgil – riguarderà il reparto accoppiato, dove alcuni impianti passeranno da 4 a 3 turni fino a dicembre”. Nei fine settimana resteranno a riposo 100 dei circa 450 operai del reparto, in cui lavorano 50 precari. Di questi ultimi, solo i 20 più anziani resteranno in fabbrica. Il sacrificio toccherà, come al solito, ai più giovani. Solo loro che continuano a pagare il prezzo più pesante della crisi economica e occupazionale che si riflette sul Vastese con conseguenze pesanti sul settore dell’automotive, cui è legato anche il comparto metalmeccanico, dove sono tuttora a rischio 6-700 posti, in base ai dati forniti di recente dalla Cgil. In diverse aziende del Vastese si è già fatto un ricorso massiccio alla cassa integrazione ordinaria e straordinaria.

Alla Pilkington, invece, l’azienda conta di tornare a pieno regime agli inizi del 2011, quando su San Salvo verrà convogliata una fetta consistente della produzione di parabrezza per la Fiat Panda. “Attualmente – dice Di Cola – il sito produttivo sansalvese sconta la crisi generale, che ha portato, secondo i dati diffusi lo scorso 30 settembre, il mercato dell’auto a un calo del 19%. La situazione, però dovrebbe cambiare con l’arrivo del nuovo anno, quando il Pilkington inizierà a produrre l’80% dei parabrezza destinati alle Fiat Panda. La metà di questo 80% uscirà dalle linee produttive di San Salvo”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su