vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vandalismo, imbrattato il busto di Ciccarone. Parco pubblico insicuro

Più informazioni su

VASTO – Imbrattato il busto di Silvio Ciccarone del parco giochi comunale adiacente la strada intestata all’amato sindaco che ha fatto la storia di Vasto. L’ennesimo atto di gratuito vandalismo rivolto ad un bene della collettività.

Ormai da qualche tempo il bronzo è cosparso di un liquido verde, molto probabilmente vernice, che ha deturpato il mezzobusto. Don Silvio Ciccarone, come ricorda chi lo ha conosciuto, fu un eccellente sindaco vastese, tutt’ora ricordato per l’amore che da sempre nutrì per Vasto, per il cui sviluppo si adoperò strenuamente.

Versa in uno stato di abbandono il mezzobusto posto al centro del parco, uno dei pochi fazzoletti di terreno destinato al verde pubblico rimasti ancora in città per il gioco dei più piccini.

Da più parti, ma solo a parole, si invocano punizioni esemplari per chi deturpa. Sicuramente non a norma la struttura di via Ciccarone: visibile lo stato di degrado, con rami che sporgono dalla terra e rimasugli di alberi abbattuti che vengo fuori dal suolo, rappresentando un ostacolo per chi decide di fruire dell’area verde. Le giostre versano in uno  stato di abbandono che è sotto gli occhi di chiunque abbia uno sguardo attento. Mancano le precauzioni di sicurezza perché i bambini le possano usare in tranquillità e i genitori sapere di poter stare sicuri, non esistono tappeti morbidi o strutture specifiche per resistere agli atterraggi spesso goffi dei bimbi coinvolti nel corri corri spensierato di un età che passa e va via presto. Vicino ai giochi neanche l’ombra di aiuole curate. Come funghi fuoriescono i tombini dell’elettricità, rivelando la pericolosità del cemento che sporge Di fronte a un’entrata laterale, una fontana perde inesorabilmente acqua. Qualche escremento di Fido e Fufi, ma  quella è l’educazione spesso menefreghista di chi non si rende conto che la città e la collettività sono la stesa cosa ed il rispetto per gli altri una preziosa conquista al pari della libertà personale. Libertà concessa ma a volte vittima di un uso scorretto, se si preferisce lasciare i regalini del proprio cane o gatto in eredità al prossimo.

Il verde di cui è cosparso il busto di Ciccarone fa pensare al verde speranza, auspicio che prima o poi qualcosa sarà fatto per porre rimedio. Sperando che non sia la solita toppa all’italiana.

Emanuele La Verghetta

Più informazioni su