vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Asl, Zavattaro travolto dalle polemiche per una frase su ospedali locali

Più informazioni su

VASTO – “Ho un biglietto nel portafoglio sul quale c’è scritto: se dovessi star male, non portatemi in un ospedale della provincia di Chieti”. E’ per questa frase del tutto infelice che il manager della Asl provinciale, Francesco Zavattaro, finisce nel mirino del fuoco di fila di sindacati e centrosinistra.

L’intersindacale sanitaria annuncia tramite le colonne del quotidiano Il Messaggero che “chiederemo alla Regione, al sub commissario Baraldi di dimissionare Zavattaro, perché non può più dirigere l’Azienda avendo di essa la considerazione espressa. Non solo, ma chiederemo come organizzazione sindacale un risarcimento danni per l’immagine che ha dato della sanità del Chietino. Zavattaro ha offeso tutti gli operatori del servizio – aggiungono dall’Intersindacale che non esclude di prendere nei prossimi giorni clamorose iniziative – e ci chiediamo come vengono fatte certe nomine”.

Intanto, Zavattaro, che ha chiesto scusa per quella frase, finisce nel mirino del centrosinistra. Paolo Palomba, consigliere regionale dell’Italia dei valori, definisce “inaccettabili ed infelici le dichiarazioni rilasciate dal manager della Asl, Zavattaro”, che “evidentemente non conosce le realtà dei piccoli ospedali di provincia, in cui operano professionisti seri e competenti,in reparti che funzionano come cliniche private nonostante i continui e progressivi tagli al comparto. Affermazioni – polemizza il presidente della commissione Sanità del Consiglio regionale – che pesano come macigni e che non rendono giustizia a medici, infermieri, operatori sanitari chequotidianamente dedicano la propria competenza e la propria dedizione ai pazienti, al territorio”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su