vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vastoviva punzecchia il Pd: "Sulle primarie bisogna decidere in fretta"

Più informazioni su

VASTO – “E’ il momento di rompere gli indugi e di uscire dal guado”. Vastoviva torna a chiedere le primarie per scegliere il candidato sindaco del centrosinistra. Punzecchia il partito l’associazione fondata nei mesi scorsi da alcuni attivisti del Pd: Maria Amato, Angelo Bucciarelli, Raimondo Pascale, Paolo Marino e Nino Fuiano.

“Ci confortano – si legge in una nota del sodalizio – le parole di Bersani e Vendola, pronunciate ieri, che noi sottoscriviamo: Faremo le primarie, le abbiamo inventate e ci teniamo. Fissiamo le date – chiede Vastoviva al Pd locale – come da statuto e regolamento di partito (siamo già in ritardo), per proporre vere primarie di coalizione, unica strada percorribile per ricostruire la coalizione di tutto il centrosinistra. Se il Partito democratico, come noi, crede veramente nelle primarie come mezzo per mobilitare la creativita’ e la partecipazione sociale siamo sicuri che trovera’ le parole per convincere gli altri. Ma soprattutto saprà rassicurare tutti, sindaco compreso, che le primarie sono un mezzo per scegliere assieme una persona che sia un riferimento per tutti al di la’ delle appartenenze, e non una gara tra candidati di partito che anticipa la gara tra partiti”.

Il 15 ottobre è la data in cui i Democratici prenderanno la decisione in grado di determinare le sorti del centrosinistra e delle future elezioni. Devono decidere se indire la consultazione popolare e chiedere agli alleati se vogliono partecipare. Altrimenti, le primarie indicheranno solo quale sarà il candidato sindaco che il Pd dovrà sottoporre agli altri partiti. La competizione interna al suo partito non piace al sindaco, Luciano Lapenna, che nei giorni scorsi ha fatto sapere di non essere disposto a mettersi in gara con i suoi compagni del Pd.

Vastoviva chiede una decisione al più presto. Un sì o un no netto alle primarie, “altrimenti tanto varrebbe dire: Il candidato lo indichiamo noi. Facciamocene una ragione”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su