vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Idv: "Alle primarie rischio infiltrati". Psi: "Fatto nuovo. Parteciperemo"

Più informazioni su

VASTO – “Rimaniamo fermi nel ribadire la nostra non partecipazione alle primarie”. L’Italia dei valori si autoesclude dalla competizione interna al centrosinistra. Il Pd ha annunciato che saranno i vastesi a scegliere il candidato sindaco per le elezioni della primavera 2011 e ha già fatto appello agli altri partiti perché partecipino. L’Idv non raccoglie la sfida, perché “non esistono – afferma il segretario, Alfredo Bontempo – regole certe. Avremmo voluto scriverle assieme, ma ci è stato risposto dal Pd che sono già scritte e rimarranno quelle”. Secondo i dipietristi “non puoi portare a votare chicchessia. Come si fa a distinguere tra gli elettori del centrosinistra e gli infiltrati?”, chiede Bontempo, che annuncia la linea dell’Idv: “Staremo attenti al rispetto delle procedure nello svolgimento del voto popolare.

Aspettiamo il risultato, ma intanto ci prepariamo a presentare un nostro candidato al tavolo della coalizione”. Non è chiaro se questo nome, fino ad ora top-secret, verrà ufficializzato il 25 ottobre, giorno in cui, in una conferenza convocata nella sede di largo del Fanciullo, di fianco alla cattedrale di San Giuseppe, il partito di Di Pietro scoprirà le carte. Per poter annunciare il proprio aspirante sindaco “manca ancora un tassello”, fa il misterioso il segretario, che mette le mani avanti: “Sul candidato che scaturirà dalle primarie ci riserviamo di decidere valutando il programma. Se non ne saremo convinti, tireremo fuori il nostro nome e discuteremo con le altre forze politiche”.

Partito socialista. Il Psi si riavvicina. Rapporti freddi con gli alleati da quando, nell’estate 2009, è stato silurato nel rimpasto di Giunta l’assessore socialista, Rocco Cerulli. Il segretario, Luigi Rampa, definisce le primarie “un passo in avanti. Una decisione che apprezziamo ed è probabile che presenteremo un nostro candidato. Avevamo espresso la nostra contrarietà alla ricandidatura di Lapenna. Ora, invece, si è verificato un fatto nuovo”.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su