vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

D'Adamo (ApI): "Centenario di Di Donato, il Comune che fa?"

Più informazioni su

VASTO – Nel centenario della nascita dello scrittore italo-americano Pietro Di Donato, Vasto, la città natale dei suoi genitori, non ha in programma alcuna manifestazione. Lo fa notare Nicola D’Adamo, consigliere comunale di Alleanza per l’Italia, in un’interrogazione rivolta al sindaco, Luciano Lapenna. La ricorrenza cade il 3 aprile 2011.

“Taranta Peligna scippa a Vasto le celebrazioni”, afferma D’Adamo. Il piccolo comune del Sangro “da febbraio 2010 ha lanciato una serie di iniziative per I Cento anni di Pietro Di Donato, per il solo fatto che la nonna era originaria di Taranta.
Tra queste iniziative – aggiunge D’Adamo – c’è anche il Premio Giornalistico Nazionale Pietro Di Donato dedicato al tema della sicurezza nei luoghi di lavoro con una commissione composta da  Fausto Bertinotti, Presidente della Fondazione Camera dei Deputati e Presidente di Giuria, da Tiziano Treu, Senatore della Repubblica e già Ministro del Lavoro, da Silvano Moffa, Deputato alla Camera e Presidente della Commissione Lavoro alla Camera dei Deputati, da Enzo Jacopino, Giornalista e Presidente dell’Ordine dei giornalisti e da una giornalista in corso di designazione.
Che tale premio – a cui il Presidente Napolitano ha concesso la medaglia presidenziale – è stato presentato alla Camera dei Deputati lo scorso 4 ottobre dal Sindaco di Taranta Peligna e da Fausto Bertinotti”.

Nell’interpellanza, il consigliere comunale del partito di Rutelli chiede di essere “messo al corrente su quali programmi ha l’amministrazione comunale di Vasto per le celebrazioni del centenario della nascita di Pietro Di Donato che cade il 3 aprile 2011, fra 5 mesi”.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su