vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pdl replica al Pd: "Viabilità disastrata nel Vastese? Colpa di Coletti"

Più informazioni su

VASTO – “Il Partito Democratico rivolga primariamente a sé stesso il dito accusatorio che oggi punta contro la giunta guidata dal presidente Enrico Di Giuseppantonio”: così i consiglieri provinciali del Vastese, Etelwardo Sigismondi e Tonino Marcello (Pdl), Antonio D’Ugo (Udc) ed Angelo Argentieri (Costituente di Centro) rispondono al capogruppo del Pd in Consiglio provinciale, Camillo D’Amico, sullo stato della viabilità nel Medio ed Alto Vastese.
“Il Partito Democratico – spiegano i consiglieri – è stato il principale sostenitore di una giunta, quella guidata da Tommaso Coletti, che si è distinta in sperperi ed opere inutili e mal fatte, sottraendo risorse essenziali ai lavori prioritari, come quelli per le strade di tutta la Provincia, e non solo del Vastese. In cinque anni cosa ha fatto il Pd per migliorare le condizioni di viabilità del comprensorio del Medio ed Alto Vastese? Cosa dovremmo fare noi adesso con un passivo, certificato dal conto consuntivo, ingentissimo e con una capacità di contrarre mutui ridotta al lumicino, poiché abbiamo oltre 150 milioni già impegnati in mutui?
Condividiamo le preoccupazioni espresse da mons. Bruno Forte poiché siamo consapevoli che la viabilità rappresenta uno snodo strategico per lo sviluppo del territorio, per la mobilità e per evitare lo spopolamento delle zone interne ed è per questo che stiamo cercando di attivare l’intervento di enti sovraordinati al fine di trovare risorse economiche per intervenire sulla viabilità che è tra le principali emergenze territoriali dell’Abruzzo e alla quale la Provincia di Chieti, con la situazione del bilancio, da sola non può mettere rimedio.
Per limitarci al solo Vastese, abbiamo recuperato la grave frana di Celenza sul Trigno ed operato sulla viabilità di Guilmi e Gissi.
Sul territorio del Vastese abbiamo già pronti i lavori sulla Provinciale Schiavi d’Abruzzo-Templi Italici, sono stati stanziati 500 mila euro, pronti per essere utilizzati, per il rifacimento dei piani viari della Fondo Valle Sinello, altrettanti fondi per la Carpineto-Gissi sono previsti nel Triennale delle Opere Pubbliche e, dopo la conclusione qualche mese fa del IV lotto della Fondo Valle Treste, è in fase avanzata di progetto il V lotto.
Il Pd non ancora cambia metodo nella sua opera di opposizione: ciò significa che non ha ancora riflettuto sulla batosta elettorale che un anno e mezzo fa ha bocciato sonoramente la politica portata avanti per un quinquennio dal centrosinistra e dal presidente Coletti”.

 

Più informazioni su