vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Villaggio Siv, Di Nardo: "Soddisfatti dell'accordo con il Comune"

Più informazioni su

VASTO – Un nuovo impianto sportivo al Villaggio Siv. Su questa proposta stamani si confrontano il circolo del quartiere e il vice sindaco di Vasto, Vincenzo Sputore, in un sopralluogo per verificare la fattibilità della nuova opera pubblica “in un’area già dedicata allo scopo, quale punto importante di una reale riqualificazione del territorio e per i suoi giovani”, spiega Filippo Di Nardo, presidente del circolo Villaggio Siv, che giudica “positivamente” l’accordo raggiunto venerdì scorso col sindaco, Luciano Lapenna.

Il primo cittadino ha promesso alla delegazione di cittadini che risiedono nella località al confine con San Salvo che l’amministrazione comunale ritirerà dall’elenco degli immobili in vendita due appartamenti su tre che erano stati inseriti nel piano di alienazione stilato dal Comune per fare cassa in tempi di crisi economica. “Rimane, cosi, in vendita un solo appartamento oggi non in uso al Circolo – spiega Di Nardo – ma che avevamo comunque richiesto per la realizzazione di una scuola di formazione professionale, iniziativa alla quale il sindaco non crede molto e considera eccessiva per il Villaggio SIV, ma alla quale noi continuiamo a credere fermamente.
 
Tuttavia, l’accordo raggiunto è giudicato positivamente e auspichiamo che sia il punto di partenza per la ripresa di una collaborazione e per un maggiore ascolto da parte del Comune di Vasto e della Giunta nei confronti delle richieste e delle legittime aspettative della comunità territoriale del Villaggio Siv.
 
A dimostrazione della non strumentalità della nostra battaglia per i diritti del nostro territorio, abbiamo, dopo l’accordo con il sindaco, rimossi gli striscioni di protesta. Questa scelta non è stata condivisa da tutti i cittadini del Villaggio abituati troppo spesso a veder tradita la loro fiducia.
 
Le cose da fare per la riqualificazione del Villaggio Siv sono ancora tante e sono state inserite in un programma di rilancio  che abbiamo già discusso con la Giunta comunale e che intendiamo portare avanti con convinzione e determinazione e saremo pronti a riprendere una forte iniziativa di protesta e di lotta nel caso le nostre richieste venissero ignorate, come più volte fatto nel passato.

Intendiamo – commenta Di Nardo – cogliere l’apertura nei nostri confronti da parte del sindaco, nella speranza che questo nuovo clima instauratosi non sia un fuoco di paglia ma esprima la reale volontà di aiutare e sostenere un territorio che, a ragione, si è sentito troppo spesso abbandonato a se stesso”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su