vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Incendio doloso in via Ciccarone: Smart distrutta. Indagano carabinieri

Più informazioni su

VASTO – Della Smart non è rimasto quasi nulla. Il fuoco ha bruciato tutto quello che non era in metallo. Il terzo, inquietante incendio doloso nel giro di quattro giorni ha messo in allarme via Ciccarone, una delle strade principali di Vasto. E’ accaduto alle 5 di ieri mattina, quando qualche residente si è accorto delle fiamme e ha chiamato al 115. I vigili del fuoco del Distaccamento di via Madonna dell’Asilo hanno spento il rogo, accertandone la natura dolosa. Mani ignote hanno cosparso di liquido infiammabile l’auto di M.S., casalinga trentasettenne di etnia rom.

Della piccola vettura rimane pochissimo. Divorate gomme, sedili, parti in plastica. Tutto quello che non è fatto di metallo. I carabinieri della Compagnia di Vasto hanno aperto un’inchiesta per risalire ai responsabili. Innanzitutto cercano di capire il movente. Hanno sentito la vittima, che ha detto di non avere sospetti su chi possa essere entrato in azione nelle prime ore di ieri mattina. Un gesto intimidatorio, una ritorsione, oppure un dispetto? O addirittura l’atto compiuto da un piromane? Queste le ipotesi investigative su cui indagano i militari della caserma di piazza Dalla Chiesa.

Tutto è accaduto a poche centinaia di metri di distanza dal luogo di un altro fatto preoccupante: l’incendio che, nella notte tra il 4 e il 5 novembre, ha gravemente danneggiato una Fiat Bravo parcheggiata in via Spataro, sotto casa del proprietario quarantenne. Tornano a chiedere l’installazione delle telecamere e maggiore sorveglianza i residenti del quartiere San Paolo che, con oltre 13mila abitanti, è il più popoloso della città. Domenica, intorno alle 3.30 del mattino, il secondo dei tre roghi appiccati volutamente nel giro di quattro giorni. Nel mirino il bar-tabaccheria-ricevitoria “L’Angolo Rainbow” di San Salvo Marina. Gli inquirenti dovranno capire se si tratti di fatti distinti l’uno dall’altro e se nel Vastese sia tornato attuale il problema attentati incendiari. Tra il 2006 e il 2007 decine di roghi dolosi tolsero il sonno a molti vastesi e sansalvesi.

Più informazioni su