vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pilkington, avviati in fabbrica i test antidroga per gli operai

Più informazioni su

SAN SALVO – Annunciati, temuti. Sono cominciati martedì scorso, alla Pilkington di San Salvo, i test antidroga. Potenzialmente riguardano oltre 200 operai della multinazionale giapponese che produce  vetro per auto nella zona industriale di Piana Sant’Angelo. Ma non tutti dovranno sottoporsi agli esami, che si svolgeranno a campione.

Si tratta di analisi delle urine per verificare l’uso di sostanze psicotrope. Vengono sottoposti al controllo i lavoratori che svolgono mansioni delicate: carrellisti, carropontisti e conduttori di impianti.

Ai dipendenti della fabbrica viene comunicato con un preavviso di 24 ore che devono sottoporsi alle analisi. La procedura burocratica prevista dalla legge è stata avviata nella prima metà di ottobre. I lavoratori possono rifiutarsi per giustificato motivo: malattia o ferie in corso. In caso di rifiuto ingiustificato, verranno chiamati una seconda volta a sottoporsi all’analisi delle urine, altrimenti scatterà la sospensione dalle mansioni svolte. Chi verrà trovato positivo al narcotest non rischierà il licenziamento, ma sarà spostato ad altra mansione di minore responsabilità. Contestualmente, però, il medico dovrà inoltrare la segnalazione alla Prefettura di Chieti. Il lavoratore che risulta assuntore di sostanze psicotrope dovrà recarsi al Ser.T, servizio per le tossicodipendente, con sede a Vasto, per sostenere una o più sedute col personale medico specializzato.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su