vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Allarme terrorismo al porto di Punta Penna, ma è un'esercitazione

Più informazioni su

VASTO – Al porto di Vasto scattano contemporaneamente due allarmi: attentato terroristico e incendio. Ma è solo un’esercitazione.

Si è svolta stamane a Punta Penna, coordinata dall’Ufficio circondariale marittimo di Vasto. E’ stato simulato un incendio a bordo della motonave Cosmo, ormeggiata presso la banchina di ponente, causato dallo scoppio di un ordigno bellico posizionato da un ipotetico terrorista.

L’allarme è stato lanciato via radio dal comandante della motocisterna, di bandiera italiana, avente una lunghezza fuori tutto di circa 100 metri. L’unità stava imbarcando biodiesel proveniente dalla ditta Ecofox. La simulazione, ha riguardato la parte dei collegamenti bordo terra della motocisterna e l’allarme è stato immediatamente raccolto dalla sala operativa dell’autorità marittima vastese che, istantaneamente, si è messa in moto attivando la procedura di coordinamento prevista.

Tutti gli operatori portuali in quel momento presenti in porto sono stati coinvolti, ed in particolare è stato richiesto l’intervento del rimorchiatore portuale, degli ormeggiatori, e del pratico locale, il pilota dello scalo. Sono giunti sul posto, oltre agli uomini del Circomare, anche i vigili del fuoco con una apposita squadra antincendio e gli agenti del Commissariato. Sono state temporaneamente bloccate le attività commerciali che in quel momento si stavano svolgendo.

“Questo tipo di esercitazioni che vengono svolte regolarmente – spiega il comandante del porto, Daniele Di Fonzo – rappresentano un importante occasione per testare l’efficienza dei mezzi e la preparazione degli operatori portuali che è risultata ineccepibile e perfettamente in grado di fronteggiare le emergenze in questione. In particolare gli uomini della Guardia costiera di Vasto si sono dimostrati in grado di gestire con ordine e rapidità una situazione di estrema emergenza”.

Nuove esercitazioni sono in programma per il prossimo futuro, con la simulazione di situazioni diverse, al fine di mantenere sempre alto il livello di guardia.

Più informazioni su