vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vasto in musica/11. La Piccola Underground Orchestra /Video

Più informazioni su

VASTO – Chi sta seguendo gli appuntamenti settimanali del nostro spazio Vasto in Musica, avrà notato come il panorama musicale della zona sia assolutamente eterogeneo, segno questo di fermento ed interesse dei giovani, e dei meno giovani, versi un’arte che davvero può rappresentare un momento di aggregazione sociale.

Questa settimana incontriamo Luca Raimondi, creatore, sassofonista e cantante di una  formazione davvero molto interessante. “La Piccola Underground Orchestra è nata circa 5 anni fa, all’interno della Scuola di musica Niccolò Paganini di Cupello, di cui sono il direttore, un po’ per gioco, ma anche per dare degli stimoli a dei ragazzi di 10 anni che studiavano uno strumento e si appassionavano alla musica giorno dopo giorno. Abbiamo iniziato suonando a cappello (suonando dove capita con un cappello per ricevere offerte dai passanti, ndr) come artisti di strada, senza timori e senza vergogna. E’ stato il banco di prova per capire che i ragazzi avrebbero sopportato tanti spostamenti e il rapporto con il pubblico in maniera immediata”. 

Il gruppo si rafforza esibizione dopo esibizione e, nonostante la giovane età di molti dei componenti, arrivano delle occasioni molto importanti, nate dall’incontro con altre realtà del settore musicale. Così il gruppo ha l’opportunità di esibirsi nel 2009, durante i Giochi del Mediterraneo insieme alla Kocani Orkestar, e  di partecipare a  diversi etno- estival.

“La forza del progetto è la tranquillità assoluta ed il divertimento di fare musica seguendo il modello sudamericano. Non ci interessa  seguire le mode del momento ma abbiamo come nostro punto di riferimento sempre il viaggio,sia musicale che fisico e mentale. Sia nelle canzoni che ri-arrangiamo che nei nostri inediti, ogni brano accoglie variopinti riferimenti dai quattro angoli del pianeta: Africa, Balcani, Italia, Irlanda, Sud America. Ora stiamo preparando un nuovo video musicale, registrato durante un concerto live e ci prepariamo al nuovo tour 2011 che si chiamerà Viaggio senza bagagli. Lo porteremo in Italia, nelle università e nei centri sociali, con la consapevolezza che l’incontro con tante nuove persone ci dà quella spinta decisiva per continuare a fare musica”.

Nei tanti appuntamenti che vedono la Piccola Undergound Orchestra esibirsi, l’apprezzamento del pubblico e il divertimento che si crea intorno a loro è contagioso. Basti ricordare la loro esibizione durante la Notte Bianca dello scorso luglio a Vasto, in cui hanno riempito piazza Caprioli fino all’alba. Non resta che augurare a questi artisti buon viaggio, con l’auspicio che il loro bagaglio si riempia, passo dopo passo, di tanti incontri e successi.

La Piccola Underground Orchestra è su Facebook (sulla pagina omonima), e su Myspace

Giuseppe Ritucci – giusepperitucci@yahoo.it

Più informazioni su