vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Arrestato a Pagliarelli uno dei quattro ladri di cassaforte

Più informazioni su

VASTO – E’ stato arrestato a Vasto, in località Pagliarelli, uno dei quattro ladri che stanotte hanno tentato di rubare con un carrello idraulico la cassaforte e un armadio blindato dell’ufficio postale di Santa Maria Imbaro. Il forziere conteneva 24mila euro, mentre l’altro contenitore blindato altri 6mila. I malviventi si erano dati alla fuga, braccati dai militari, allertati da una cittadina che aveva assistito alla scena.

Uno dei quattro, Angelo Borighian, 44enne di Bari, è finito in manette alle porte di Vasto dopo un breve inseguimento a piedi. Era stato scaricato dall’auto dei ladri e poi bloccato dagli uomini del Nucleo operativo e radiomobile.

I fatti. Intorno alle 4.30, gli ignoti provano a rubare cassaforte e armadio blindato dell’ufficio postale di Santa Maria Imbaro. Complessivamente il bottino ammonterebbe a 30mila euro, se riuscissero a portar via entrambi i pesanti contenitori. Svegliata dal trambusto, una donna telefona al 112.

Nel frattempo, non essendo riusciti a prendere nulla, i malviventi si danno alla fuga: tre di loro salgono su un’auto, il quarto su una seconda vettura. Scatta l’allarme. Dalle caserme di Ortona, Fossacesia, Chieti, Vasto e Atessa partono immediatamente le pattuglie con l’obiettivo di cinturare la zona e bloccare le vie di fuga.

Una delle auto si ferma in località Pagliarelli e fa scendere due componenti della banda, che cominciano a scappare a piedi. Uno, il 44enne barese, viene bloccato dai carabinieri dei Nuclei operativi e radiomobili di Vasto e Ortona. Gli altri tre ladri sono ricercati.

Ritrovato nei pressi dell’ufficio postale un furgone Fiat Ducato, risultato rubato “nella stessa notte a Mozzagrogna, verosimilmente dai citati soggetti per compiere il reato”, racconta Gianfilippo Manconi, capitano dei carabinieri di Ortona. “Il risultato raggiunto dall’Arma è stato possibile perché era in atto uno specifico servizio di controllo del territorio, ma in tale contesto è risultata particolarmente preziosa – sottolinea Manconi – la collaborazione fornita da una cittadina il cui apprezzato senso civico l’ ha indotta a segnalare tempestivamente ai carabinieri un evento criminoso che si stava compiendo”. Un gesto “determinante, in quanto ha consentito di concentrare in poco tempo le forze dispiegate nella zona e assicurare alla giustizia uno degli autori del reato”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su