vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Festa di Santa Barbara: premiato Tindaro Pontillo, bagnino dal 1952

Più informazioni su

VASTO – Si chiama Tindaro Pontillo. E’ il bagnino più esperto di Vasto. Lavora in spiaggia dal lontano 1952. E’ stato premiato stasera a Palazzo D’Avalos durante le celebrazioni in onore di Santa Barbara, patrona della marina militare. A consegnargli il premio speciale è stato il vice sindaco, Vincenzo Sputore: la statuetta della Bagnante, che riproduce l’omonimo monumento di Vasto Marina e viene assegnata nelle occasioni speciali.

La cerimonia è stata organizzata, come di consueto, dall’Anmi, associazione nazionale marinai d’Italia, di cui è presidente da trent’anni il cavalier Mario Pollutri. E proprio in occasione del trentennale il Comune gli ha consegnato una targa d’argento per l’impegno nell’animare l’associazione e le ricorrenze tradizionali di Santa Barbara e del 4 Novembre. Il riconoscimento gli è stato consegnato da Peppino Forte, presidente del Consiglio comunale. “Alll’indomito presidente della sezione Anmi di Vasto, cavalier Mario Pollutri, l’amministrazione comunale di Vasto grata per i 30 anni di onorata presidenza”: questa la motivazione vergata sulla targa.

La festa. Cerimonia sobria, come da tradizione. Funzione religiosa nella chiesa di Sant’Antonio, di cui è parroco don Stellerino D’Anniballe. Poi, al termine della messa, il corteo di ex combattenti, autorità civili, rappresentanti delle forze di pubblica sicurezza, ex marinai e militari della Guardia costiera ha percorso via Adriatica risalendo fino al Cippo ai Caduti del Mare, dove due iscritte all’Anmi hanno deposto altrettanti mazzi di fiori in ricordo dei vastesi che hanno perso la vita nella loro attività di marinai, civili o militari. Dopo la benedizione impartita dal cappellano dell’Ufficio circondariale marittimo di Punta Penna, don Antonio Bevilacqua, tutti nella sala Vittoria Colonna di Palazzo D’Avalos per la cerimonia di consegna di tre tipi diversi di attestati: benemerenza per i soci Anmi da 20 anni, compiacimento per coloro che da 40 anni sono iscritti alla gloriosa associazione e attestato di fedeltà per chi ha superato la soglia dei 50 anni di miltanza.

I premiati. Attestati di benemerenza a Vincenzo D’Adamo, Mario Fariello, Michele Giuliani e per il professor Costanzo Marinucci, protagonista da 55 anni delle ormai leggendarie traversate a nuoto da Punta Aderci a Vasto Marina. Settant’anni e la vitalità di un ragazzino. Per lui una menzione particolare, per “la generosità e la disponibilità dimostrate nei confronti dell’Anmi”, ha letto Pollutri. Attestati di compiacimento a Giuseppe Spadaccini, Domenico Cicalini e Cesario Cinquina. Alla cerimonia hanno preso parte, tra gli altri, i consiglieri regionali Antonio Prospero e Nicola Argirò.

“Sono qui da tre mesi. Vi garantisco che svolgerò il mio compito con imparzialità, senza favoritismi. Per il bene della città”, ha detto alla platea il tenente di vascello Daniele Di Fonzo, comandante della Guardia costiera di Vasto.

Pollutri, nel rigranziare per la targa consegnatagli a sorpresa, ha spronato gli iscritti all’Anmi a lavorare “tutti insieme perché, come si dice a Vasto: ‘Na sola legna n’appiccia lu foche. E dobbiamo rimanere sempre amici. Anche fuori da qui. Una volta – ha detto tra l’ilarità generale – quando due asini si incrociavano, muovevano le orecchie. Facciamo almeno come loro”.

 

Più informazioni su