vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Politica vastese, è il mese delle scelte: i nodi vengono al pettine

Più informazioni su

VASTO – I nodi del centrosinistra, i dubbi del centrodestra. Dicembre mese decisivo per la politica vastese. Ma le scelte definitive potrebbero slittare a gennaio. Di sicuro prima di Natale il Pd dovrà decidere un metodo: primarie sì o no per determinare il candidato sindaco alle elezioni del prossimo anno?

Centrosinistra. Luciano Lapenna, primo cittadino in carica, non ne vuole sapere di sottoporsi alla battaglia interna. Vuole un’investitura piena. Prima dal suo partito, poi dagli alleati. Da Sinistra ecologia e libertà e Rifondazione comunista l’ha già ottenuta a settembre. Dal Pd non si sa se l’avrà. Dall’Italia dei valori di sicuro non riceverà il mandato che vorrebbe, visto che i dipietristi annunceranno la loro scelta domani mattina, in una conferenza stampa convocata per le 11 nella sede del partito, in largo del Fanciullo, di fianco alla cattedrale di San Giuseppe. Alfredo Bontempo e i suoi hanno tenuto le bocche cucite nelle ultime settimane, mettendo da parte le punzecchiature che, dalla scorsa estate fino a ottobre, hanno riservato agli alleati, in particolare ai democratici. Nelle ore che precedono l’annuncio ufficiale, che verrà dato alla presenza del senatore Alfonso Mascitelli, coordinatore regionale, le maglie di protezione attorno al fatidico nome si allargano. Si vocifera di una donna come candidato sindaco: il medico Patrizia De Caro, che già nel 2005 si era presentata alle elezioni regionali vinte da Del Turco.

Centrodestra. Nel centrodestra i dubbi rimangono. Antonio Prospero vuole tornare nell’ufficio più importante di piazza Barbacani, su quella poltrona che era stata sua dal 1978 al 1993. Incontra, però, molte resistenze interne al Pdl. La corrente degli ex An spinge per Etelwardo Sigismondi o, in alternativa, Giacinto Mariotti, visto di buon occhio dalla dirigenza regionale del partito. L’ex assessore provinciale, alla fine, potrebbe strappare un sì da tutti, ottenendo il via libera dalle varie anime del centrodestra. Fermo restando che la corrente di Giuseppe Tagliente vorrà dire la sua fino alla fine.

Liste civiche. Nel Pdl viene vista con un certo fastidio la candidatura di Massimo Desiati, anche lui ex An, a capo di uno schieramento civico. Al suo Progetto per Vasto aderisce ora Andrea Bischia, presidente dell’Istituzione dei servizi sociali del Comune e candidato alle comunali del 2006 con la Margherita. Intanto Alleanza per Vasto, che candiderà sindaco Nicola Del Prete, domani inaugurerà la sede al piano terra dell’edificio Est degli ex palazzi scolastici, di fronte alla Torre di Bassano.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su