vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pd: "Troppo cemento, no alla città satellite in località Colle Pizzuto"

Più informazioni su

VASTO – No alla città satellite al confine con San Salvo. Il Partito democratico si schiera contro il progetto di costruire un insediamento residenziale per circa 3mila persone in contrada Colle Pizzuto, nei pressi del Villaggio Siv. Un programma integrato presentato dalla società vastese Sgm, di Giuseppe e Mario Soria, prevede un investimento da 150 milioni di euro per costruire alloggi, campi sportivi, una chiesa e locali commerciali, oltre a un albergo che dovrebbe sorgere nelle vicinanze del futuro ospedale compresoriale di località Pozzitello.

Il Pd “ritiene – si legge in una nota del coordinatore, Peppino Forte – di non poter condividere la proposta di programma integrato di Colle Pizzuto”, “tenuto conto del patrimonio residenziale esistente”, di cui si contano in città oltre 3mila alloggi sfitti, “e delle scelte urbanistiche operate dalla nostra amministrazione, la tutela e valorizzazione dei beni ambientali e paesaggistici: Norme tecniche si attuazione del Piano regolatore, tutela dell’ex tracciato ferroviario, Piano di assetto naturalistico, Parco della Costa teatina”.

Per il democratici, prima bisogna “discutere ed approvare il Piano intercomunale Vasto-San Salvo-Cupello-Monteodorisio ed i progetti strategici indicati per poi stabilire come accompagnare urbanisticamente l’eventuale nuovo ospedale, non necessariamente con sola edilizia residenziale, ma anche con servizi e infrastrutture di valenza comprensoriale e con operatori privati disponibili e nella massima condivisione con la città”.

Giovedì, alle 16.30, nell’auditorium San Paolo, il convegno in cui verrà illustrato il progetto di città satellite.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su