vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Dal convegno un appello: "Riaprire le stradine verso il mare"

Più informazioni su

VASTO – Rilanciare il mercato coperto di Santa Chiara e riaprire le strade vicinali che dal costone orientale di Vasto scendono verso il mare. Sono le proposte emerse dal convegno di presentazione del libro Gli ortolani a Vasto, scritto dai due D’Adamo: Nicola e Nicolangelo, entrambi consiglieri comunali. Il terzo è l’editore, Bruno D’Adamo.

Il commento. Non si vedeva da tempo un pubblico così numeroso alla presentazione di una ricerca su un semplice aspetto di storia locale.
La presentazione del libro “Gli Ortolani di Vasto” di Nicolangelo D’Adamo e Nicola D’Adamo ha suscitato grande interesse ed richiamato un inaspettato folto pubblico, sicuramente perché all’orticoltura sono legate centinaia e centinaia di famiglie vastesi. Infatti nel secolo scorso il settore era uno più vitali della nostra economia ed numero di occupati era di gran lunga superiore a 1.200 unità.
Nel libro è stata molto apprezzata l’analisi a 360 gradi del settore con una moltitudine di fotografie d’epoca e recenti. Il sindaco in apertura ha sottolineato che con piacere l’Amministrazione Comunale ha voluto presentare alla città questa accurata ed inedita  ricerca. L’editore Bruno D’Adamo ha ringraziato il Sindaco per la sua disponibilità ed ha avuto parole di ringraziamento per la BCC Valle del Trigno, per il suo presidente Nicola Valentini, per il sostegno dato per la realizzazione del volume.
L’antropologa Lia Giancristofaro ha parlato del risveglio di interesse su tutti gli aspetti del mondo contadino. Nicola D’Adamo  ha illustrato i contenuti della ricerca. Nicolangelo D’Adamo parlato delle proposte operative descritte sul libro su come salvare la Civiltà Ortolana.
Alcune proposte sono per l’Arssa (Agenzia Regionale per i Servizi di Sviluppo Agricolo) come per esempio il recupero e la selezione  della costoluta toscana, i famosi pomodori Mezzotempo; e la catalogazione almeno dei rinomati agrumi vastesi e delle altre varietà locali scomparse;
Alcune proposte sono per SlowFood: oltre al Mese del Brodetto, perchè non fare anche il Mese degli Orti? Perché non far aderire alcune scuole locali al progetto L’Orto in Condotta a cui hanno già aderito molte scuole italiane?
Alcune proposte sono per il Comune: come per esempio il rilancio del mercato di Santa Chiara come vero Farmer’s Market e la riapertura delle vie vicinali che dalla città scendono al mare: sono via Fonte Joanna, La Costa Contina, La Diritta, Trave, Casarza,  Torricella.
Il libro è disponibile presso la Nuova Libreria, l’edicola Di Lanciano, l’Universal, l’edicola di fronte all’Istituto Magistrale.

Più informazioni su